FUMETTI VIDEOGIOCHI TV CINEMA
Il nuovo gusto del cinema

The Woman in Black, la Hammer lavora al seguito

woman_in_black_ver3 copia.jpg

The Woman in Black, il thriller gotico con Daniel Radcliffe tratto dall'omonimo romanzo di Susan Hill "La Donna in Nero", ha avuto un buon esito critico e commerciale. Costato appena 15 milioni di dollari, è arrivato ad incassarne quasi 115 in tutto il mondo. Una cifra del tutto capace di giustificare l'intenzione della Hammer, della Alliance Films e della Cross Creek Pictures di dare vita a un sequel intitolato The Woman In Black: Angels Of Death. Susan Hill sarà coinvolta nello sviluppo del progetto che verrà diretto da Jon Croker, il responsabile del montaggio della pellicola di James Watkins.

La storia sarà ambientata quarant'anni dopo i fatto raccontati nel primo film; questa volta seguirà una coppia e le loro inquietanti esperienze all'interno della spaventosa magione di Eel Marsh House che ha fatto da sfondo a The Woman in Black. Non sappiamo se e quanti cliché verranno usati nel film, ma, generalmente, le coppie che vanno a vivere in case infestate dai fantasmi hanno una vita coniugale ben più movimentata della norma.

Il film verrà sviluppato dalla Hammer e dalla Talisman Productions e prodotto dalla società affiliata della Hammer, la Exclusive Media, insieme alla Talisman, alla Cross Creek e alla Alliance.