Dopo il record di 6.8 milioni di euro di Capodanno, ci si aspettava un calo per Quo Vado? nella giornata di sabato. Si sarebbe trattato di un calo fisiologico, visto che nessun film aveva mai incassato tanto nel giorno d’esordio.

Così non è stato. Ieri il film di Checco Zalone ha fatto di nuovo la storia andando in pari con il giorno d’esordio e raccogliendo altri 6.8 milioni di euro, pari a 940mila spettatori. In due giorni la commedia è salita così a 13.9 milioni di euro, il che significa che le previsioni di 18 milioni in tre giorni potrebbero rivelarsi (ebbene sì) troppo basse. Vi ricordiamo che potete leggere la nostra recensione di Quo Vado? in questa pagina, mentre in questa pagina trovate la videorecensione. Infine, in questa pagina trovate la nostra intervista con il produttore di Taodue Pietro Valsecchi.

La corsa di Zalone ha avuto un impatto su tutto il box-office di sabato, che si è rivelato più ricco persino del sabato precedente, Santo Stefano.

Al secondo posto anche Il Piccolo Principe si mantiene in pari con il giorno d’esordio, raccogliendo altri 901mila euro e portandosi così a 1.8 milioni di euro in due giorni. La terza posizione è riservata invece a Star Wars – il Risveglio della Forza, che incassa 747mila euro e sale così a 21.6 milioni di euro complessivi.

A quarto posto Il Ponte delle Spie incassa 636mila euro, per un totale di 6.7 milioni di euro, mentre chiude la top-five Alvin Superstar – Nessuno ci Può Fermare, con 388mila euro e un totale di 3.5 milioni di euro.