Una questione di tempo e di divorzio “consensuale”.

Così si può commentare l’abbandono da parte di Juan Antonio Bayona della regia di World War Z 2, il sequel del blockbuster del 2013 con Brad Pitt che, malgrado la lavorazione estremamente travagliata, si è trasformato in un vero e proprio campione d’incassi.

A quanto pare gli impegni relativi alla post-produzione del suo nuovo film in uscita nel corso del 2016, A Monster Calls, hanno impedito a Bayona di mettersi al lavoro per il sequel targato Paramount, le cui riprese dovrebbero partire nel corso dell’estate, in vista della release prevista per il 9 giugno 2017 (data che al momento lo studio non ha alcuna intenzione di cambiare).

La Paramount è dunque alla ricerca di un nuovo filmmaker per tradurre sullo schermo la sceneggiatura curata da Steven Knight rivista poi da Dennis Kelly (“Utopia”).

A questo punto, nulla impedirebbe al regista di The Impossible di ritornare in lizza per il capitolo due di Jurassic World, per cui era stato preso in considerazione dalla Universal.

Vi terremo aggiornati circa l’evoluzione di entrambe le situazioni…

 

FONTE: Deadline via Collider