Difficilmente la 20Th Century Fox deciderà di dare vita a un sequel di Fantastic 4 – I Fantastici Quattro, film diretto da Josh Trank che ha suscitato innumerevoli discussioni già dalla fase di pre-produzione.

Malgrado i problemi avuti dal film, è opinione piuttosto diffusa che i giovani protagonisti del cinecomic meritassero “qualcosa in più” di quello in cui sono finiti a recitare. Non a caso Michael B. Jordan si sta ora godendo il consenso intorno a Creed, lo spin-off di Rocky in cui recita insieme a Sylvester Stallone.

Ed è proprio da un’intervista rilasciata a IGN durante la promozione stampa di questa pellicola che Jordan ha ribadito: nessuno ha deliberatamente lavorato per trasformare Fantastic 4 – I Fantastici Quattro nel flop che tutti ormai conosciamo.

È stato molto educativo per me capire che non hai il pieno controllo di ciò che accade anche se tu fai ogni cosa di quelle che si suppone tu faccia. Dai il 110% ogni giorno e, magari, il film non funziona comunque e devi rassegnarti al fatto che può dipendere o meno da te.

E alla domanda “Interpreteresti nuovamente Johnny Storm?” la sua risposta è stata: “Jonny Storm è un personaggio incredibile, quindi perché no?”.

 

 

Segue la sinossi ufficiale:

Fantastic 4 – I Fantastici Quattro moderna re-interpretazione del team di supereroi più longevo della Marvel, è la storia di quattro giovani che vengono teletrasportati in un pericoloso universo alternativo, che altera la loro forma fisica in un modo sconvolgente. Le loro vite vengono inequivocabilmente stravolte, il team dovrà imparare a controllare le loro nuove abilità e a lavorare insieme per salvare la Terra da un loro vecchio amico diventato nemico.

A produrre la pellicola Matthew Vaughn, mentre lo script è stato rimaneggiato dal regista Josh Trank su una base di Zack Stentz, Ashley Miller, Jeremy Slater, Seth Grahame-Smith e T.S. Nowlin. Successivamente, Simon Kinberg ha apportato sostanziali modifiche alla sceneggiatura.

Nel cast Miles Teller (Mr. Fantastic), Michael B. Jordan (la Torcia Umana), Kate Mara (la Donna Invisibile) e Jamie Bell (la Cosa).