In una lunga intervista con il Wall Street Journal, Chris Terrio ha parlato di Justice League, il film in due parti diretto da Zack Snyder che seguirà Batman V Superman: Dawn of Justice e le cui riprese inizieranno tra poche settimane.

Lo sceneggiatore ha svelato che dopo aver terminato la stesura del cinecomic DC in arrivo tra meno di due settimane non era così propenso a scrivere anche il film sulla Justice League, ma poi le cose sono cambiate una volta messo piede sul set:

Inizialmente non credevo di essere la persona adatta per la Justice League e così ho cominciato a lavorare ad altri progetti, ma la prima volta che ho visitato il set ho visto Jesse [Esienberg] in una scena con Holly Hunter e ho avuto la sensazione di assistere una strana e fantastica performance di un film indipendente. In quel momento ho pensato: “Non ho finito con questo mondo, voglio tornare a raccontarne la storia”.

Sulla differenza tra con Batman V Superman: Dawn of Justice, ha poi spiegato:
Batman V Superman è un po’ come L’Impero Colpisce Ancora o Le Due Torri. Il secondo film di una trilogia finisce per essere sempre il più cupo, quindi lo stesso vale per la serie che va dall’Uomo d’Acciaio alla Justice. Immagino che i film della Justice League avranno un tono meno cupo di Batman V Superman. E in un certo senso, avevo il bisogno di cambiare un po’ atmosfera perché credo che quando scrivi un film molto dark, poi hai bisogno di qualcosa di più leggero.
Lo sceneggiatore ha comunque spiegato di aver scritto solamente la Parte 1 del prossimo capitolo dell’Universo Cinematografico DC:
Ho scritto Justice League Parte Uno, ma non necessariamente mi occuperò anche della Parte 2. In tutta la mia carriera questo è stato il mio più grande e rigoroso sforzo intellettuale. Per Batman v Superman ho scavato a fondo in tutto ciò che si cela dietro il potere americano, nella struttura delle tragedie e delle storie di vendetta, nell’enorme canone della DC Comics e nella mitologia amazzone.
Per la Justice League in un giorno solo potevo leggere di spostamenti verso il blu e verso il rosso in fisica, di Diodoro Sicuro e dei suoi resoconti sulla guerra tra Amazzoni e Atlantide, o addirittura di biologia marina su quali specie possano esistere nella Fossa delle Marianne.
Se qualcuno mi avesse detto che il mio più grande sforzo creativo sarebbe stato rappresentato da un cinecomic, gli avrei dato del pazzo. Ma credo che i fan se lo meritino: dovevo ai fan mente e corpo, perché qualcosa di meno non avrebbe corrisposto la mia gratitudine per l’opportunità avuta.
I due film di Justice League (di cui uno scritto da Chris Terrio) verranno girati senza soluzione di continuità e diretti da Zack Snyder. Alla produzione Charles Roven, Deborah Snyder e George Miller. Nel cast Ben Affleck (Batman), Henry Cavill (Superman), Gal Gadot (Wonder Woman), Jason Moma (Aquaman), Amy Adams (Lois Lane).