Bright, nuova pellicola di David Ayer (Suicide Squad) co-scritta da Max Landis (American Ultra, Victor – La Storia Segreta del Dott. Frankenstein) e con protagonisti Joel Edgerton e Will Smith, sarà, come già annunciato, il film più costoso mai prodotto da Netflix (con un budget da 90 milioni di dollari).

Parlando con Deadline il regista ha spiegato il motivo per cui ha scelto la piattaforma di streaming online per questo suo nuovo ambizioso progetto sci-fi/fantasy piuttosto che una major già affermata e con solide basi economiche:

Non riesco a parlare di eventuali release nei cinema, non so se questo accadrà e non è la mia priorità attuale. È stato per la libertà creativa, e per l’opportunità di creare un film con un Hard R rating con una visione ed una voce, e vederlo proiettato nel mondo on-demand.

Netflix ha sicuramente molto più spazio di manovra, senza avere problemi di incassi legati al Rating. Ajer ha così la possibilità di potere fare il film che vuole con il budget consentito, senza dover scendere a compromessi con le major:

Netflix è un azienda dirompente e in prima linea nel business in evoluzione. Seduto in cabina di regia come regista posso guardare l’orizzonte e vedere i cambiamenti che avvengono ogni giorno. Netflix sta avendo un profondo impatto sull’audience ed è chiaramente il futuro dell’intrattenimento on-demand e dei dispositivi mobili. Poter portare il progetto in questo contesto ed essere la punta di lancia mi fa sentire come se ci avessero dato una licenza di caccia per essere veramente creativi e fare ciò che più amiamo.

Bright, ricordiamo, sarà caratterizzato da un contesto fantasy: ambientato in un mondo i cui fate e orchi vivono tra gli umani, il film ruota attorno alle vicende di un poliziotto orco unico nel suo genere.