È online il primo trailer dell’adattamento cinematografico di Billy Lynn’s Long Halftime Walk (È il tuo giorno, Billy Lynn?), acclamato romanzo di Ben Fountain.

Il film, lo ricordiamo, è stato girato in HFR a 120 fotogrammi al secondo, e diversi cinema negli USA lo proporranno in questo formato ad alta velocità (non è chiaro se avverrà anche in Italia). Potete vedere il primo, emozionante trailer qui sotto:

 

 

Il film è l’adattamento cinematografico di Billy Lynn’s Long Halftime Walk (È il tuo giorno, Billy Lynn?), acclamato romanzo di Ben Fountain. La pellicola è stata opzionata dalla Film4, che produrrà assieme allo stesso Lee, Stephen e Simon Cornwell di Ink Faktory e Rhodri Thomas. Nel cast Kristen Stewart, Steve Martin, Garrett Hedlund and Joe Alwyn, oltre a un cammeo di Vin Diesel.

La distribuzione statunitense della pellicola sarà invece curata dalla Sony Pictures. La sceneggiatura è stata scritta da un altro premio Oscar, Simon Beaufoy (The Millionaire), che di recente ha scritto Everest di Baltasar Kormákur.

Ecco la sinossi del romanzo.

I dieci soldati della squadra Bravo hanno compiuto una coraggiosa azione di guerra in Iraq, immortalata per caso dalle telecamere di un tg; trasformati di colpo in eroi nazionali, vengono richiamati in patria per due settimane di Victory Tour (interviste in tv, visita alla Casa Bianca, comizi pubblici aperti dal sermone di un predicatore), che culminano nell’apparizione come ospiti d’onore alla tradizionale, popolarissima partita di football del Giorno del Ringraziamento. Durante questa fatidica giornata, fra le strette di mano ai petrolieri texani, le canne fumate di nascosto, il trauma ancora vivissimo della recente morte di un compagno, la sensualità delle cheerleader, le avances di Hollywood e una proposta di diserzione, il diciannovenne caporale Billy Lynn cerca di non impazzire: la mattina dopo, la squadra deve tornare al fronte. La spettacolarizzazione dello sport e della guerra, il conflitto di classe, lo strapotere dell’entertainment e del mercato, ma anche la forza dell’amicizia, la paura della morte e la scoperta dell’amore.