Quando, nelle ore scorse, è stata diffusa la notizia dell’inizio delle riprese del “sequel” di Love Actually, che si presenterà sotto forma di cortometraggio di una decina di minuti realizzato per il Red Nose Day 2017 (trovate altri dettagli in questo articolo) abbiamo appreso che praticamente tutti i membri del cast della pellicola originale avrebbero fatto ritorno.

In mezzo a quella pletora di star “all brit” era impossibile non notare l’assenza di due nomi: quello di Emma Thompson e, logicamente, quello del compianto Alan Rickman (scomparso nel gennaio del 2016).

Il regista sceneggiatore Richard Curtis ha rivelato a Victoria Derbyshire durante il suo programma sulla BBC (via Radio Times) che la presenza dell’acclamata attrice non è ancora da escludere:

Stranamente non siamo ancora del tutto certi della cosa. Stiamo andando molto di corsa e credo che non ci sarà, ma ci sto già ripensando.

Intanto Liam Neeson e il suo pargolo cinematografico Thomas Brodie-Sangster sono già sul set londinese dello short e l’attore nordirlandese, come potete constatare dalle foto qua sotto, indossa un dolcevita molto simile a quello del film originale.

 

 

Ecco uno scatto da Love Actually dove potete trovare Neeson e il suo dolcevita:

 

 

Una foto dal set diffusa su Twitter nuovamente dalla moglie, e collaboratrice di Richard Curtis, Emma Freud:

 

 

Ma non è tutto.

Ecco anche Olivia Olson che nella pellicola di Curtis era la ragazzina di cui Sam (Brodie-Sangster) era follemente innamorato:

 

 

 

Su JustJared potete trovare anche una ricca gallery di foto dal set. Potete vederle tutte cliccando l’immagine qua sotto:

 

 

Continueremo a tenervi aggiornati mano a mano che gli aggiornamento sul sequel di Love Actually arriveranno online.