Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Resident Evil: Afterlife

  1. #1
    Amministratore L'avatar di Andrea
    · Reputazione:

    · Utente da agosto 2007
    · Vive a Milan
    · Messaggi: 2.514

    Resident Evil: Afterlife

    Ecco il topic per recensire Resident Evil: Afterlife!


    Qui potete parlare del film:
    http://www.badtaste.it/forum/index.p...ic,2730.0.html
    La mia galleria su Flickr: http://www.flickr.com/photos/scatti_frullati/

  2. #2
    Utente L'avatar di The DARK LUKITOS
    · Reputazione:

    · Utente da ottobre 2008
    · Messaggi: 2.564

    Re: Resident Evil: Afterlife

    Eccoci. Siamo arrivati al quarto episodio. Quarto episodio. Quarto episodio di una saga che non dice più niente. Potrebbe dire molto ma non lo fa.
    Ci sarebbe tanto da dire su questo film. Quindi andiamo con ordine.

    1) La trama
    La trama comincia in quarta. Ma poi diventa banale, scontata, prevedibile, ripetitiva, nulla, inutile, breve. Il film comincia con la, a mio parere, bellissima sequenza di Alice e le sue clonesse (sfruttate troppo male) che entrano nella Umbrella Corporation per uccidere il Presidente Wesker. I titoli di testa sono di un incalzante assurdo, la scena è ben congegnata e registicamente parlando molto tagliente, mi è piaciuta. Certo, c'è qualche esagerazione, ma ci sta tutta. Ora, il problema arriva quando Alice (che tra l'altro mi ha fatto una pena e nello stesso tempo mi ha fatto ridere per come riesca sempre a sfuggire a distruzioni e disastri: non ha mai pace sta povera donna) torna umana. Bene, la cosa viene appena accennata, dopo che Alice nei film precedenti aveva come angoscia il fatto di avere tutti quei superpoteri che la rendevano disumana, in questo film sembra sbattersene altamente del fatto che sia tornato normale. Tutto ciò nemmeno si nota perchè lei, come Claire e Chris non si capisce il perchè, fanno lo stesso capriole senza motivo di esistere. Per tutto il film quindi Alice non si dimostra contenta di aver riacquistato la propria umanità dopo QUATTRO anni. Bah e già questo ha tolto molto alla trama.
    Il film va avanti in maniera lenta, forse troppo, e spunta Claire. Claire, come suo fratello, è totalmente un'ombra. Ha perso la memoria ma a quale scopo dato che tutto poi passa in cavalleria e non fanno vedere neanche che la riacquista? Combatte e basta.
    Subito dopo Alice e Claire atterrano a Los Angeles, sopra un carcere di massima sicurezza dove si rifugiano un gruppo di sopravvissuti totalmente anonimi che tengono prigioniero, peraltro non ho ben capito perchè, Chris Redfield, che all'inizio dimostra segni di carisma ma poi non fa altro che sparare e non si capisce la sua utilità all'interno del film dato che il suo passato è appena accennato e non si capisce come conosca, insieme alla sorella, Wesker. Ma andiamo con ordine.
    Il gruppo viene ovviamente sterminato da diverse vicende dopo venti minuti di film, tutti tranne uno, un uomo di colore anche lui anonimo.
    Nel gruppo al solito c'è la gnocca, lo sfigato pauroso che muore subito, il figone che liquidano altrettanto facilmente, lo stronzo, e quello a cui Alice si affeziona. Ma mio Dio -.- Di tutti questi mi è dispiaciuto solo per la morte della gnocca che è stata sfruttata male.
    Va bè poi da questo carcere trovano un modo per arrivare alla fonte di salvezza Arcadia, una nave pulita dall'infezione. Durante il "viaggio" vengono attaccati da zombie che hanno delle zampe da ragno che spuntano dalla bocca. Peccato che vengano liquidati in dieci secondi. Ma, oltre questo, non viene spiegato il PERCHE' della loro esistenza. Perchè?
    Poi spunta anche un bestione di tre metri con un'ascia che viene ucciso in un modo a dir poco trash e con una facilità disarmante, dopo tre capriole inutili da parte di Claire. Beh, negli altri tre episodi mi era parso che i nemici fossero molto più difficili da uccidere. Anderson pensava che un combattimento di questo soddisfacesse? Mah!
    Comunque ovviamente anche di questo essere totalmente inutile non viene spiegato NIENTE.
    Tutto questo mi fa pensare, dato che l'Umbrella è diventata sinonimo di Wesker e non viene spiegato niente sulla sua evoluzione, che questo sia un episodio di "transizione" che aspetta di essere chiarito dopo. Ma chi ha voglia di chiarire? Boh! Troppo lasciato in sospeso!
    Piccolo appunto sugli zombie: la regola "sparagli in testa" non esiste più, ora basta anche sparargli al ginocchio e muoiono sul colpo. Che bellooooo
    Andando avanti, sulla nave, Alice si ritrova di fronte ad un laboratorio di cavie umane... Ehm... Qualche somiglianza con Terminator Salvation? Io ne ho notate tante, anche se magari infondate. Ma andiamo avanti. Alice si ritrova di fronte Wesker (ricordiamo: Wesker=Umbrella Corporation) che vuole mangiarsi Alice perchè il suo dna lo può "curare". Sì, anche lui ha usato il virus T per sopravvivere. Che geniaccio. Va bè vengono mostrati dei cani che si spaccano in due e lui stesso ha la curiosa particolarità di avere zampe di ragno che gli escono dalla bocca. Ok, è una chiamata al videogioco. Ma almeno spiegarlo, no?!
    Wesker dice ai fratelli Redfield (di cui, salvo che non mi sia distratto, non si dice niente riguardo alla Umbrella) che sono diventati una spina nel fianco per lui. E cerca di ucciderli. Ma loro riescono a tenergli testa. Wow! Lui non li uccide, e non capisco perchè mai. Poi Alice lo fotte tranquillamente e lui muore come un idiota, senza nè arte nè parte. Senza esser diventato un vero cattivo nella storia.
    Il film finisce con una falsa speranza che non esiste. Anzi c'è: il fatto che Jill Valentine ritorni dando un pò di carisma alla saga che sembra in coma.

    2) I Personaggi:
    Alice: usata male, aveva ancora potenziale, non tanto, ma l'aveva, tutto sprecato, sprecati anche i cloni, che potevano apparire di più;
    Claire: totalmente vuota, anonima, ma l'attrice è bellissima ;
    Chris: all'inizio carismatico, poi il Nulla fatto persona;
    Wesker: Non ho parole. Non saprei cosa dire. Dice trenta parole nel film. Tutte inutili. Inutile.
    Jill Valentine: appare per dieci secondi ma mi ha emozionato più di tutto il film messo insieme (escluso il primo quarto d'ora che è esplosivo)

    3)Sceneggiatura
    La sceneggiatura è debolissima, si tiene come al solito sulla Jovovich, sfruttata male, e su altre belle ragazze. Ma non ci sono personaggi incisivi. Non ci sono dialoghi buoni. Gli zombie non fanno più paura. Sono anche loro delle ombre. E non mordono più nessuno. Non c'è nessuna emozione e nessuna strage, non ci sono morti di cui rammaricarsi perchè non ci si affeziona a loro. E' tutto così buio e liscio.

    4) Colonna sonora
    Beh questo è il punto forte della pellicola, è veramente esplosiva. La scena nella doccia è salvata solo e soltanto dalla colonna sonora.
    Il prologo e il primo quarto d'ora ha una bellissima colonna sonora, e più o meno anche il resto.

    5) Effetti Speciali
    Il tanto decantato 3D non è niente di che, come al solito. Lo stile innovativo un pò c'è ma non è niente di esorbitante, assolutamente. La saga prende semplicemente una nuova piega che vuole essere più "epica", ma fallisce.
    Gli effetti speciali sembrano finti. Mi sembrano finti.
    Alcune scene di combattimenti sono fintissimi e trashissimi e anche ridicoli. Spero che la cosa sia voluta! Vivamente!

    6) Fotografia
    La fotografia è un pò strana, in alcune parti delle scene d'azioni le immagini sembrano frammentarie, inquadrature sbagliate. Per il resto è abbastanza buono ma si ripete un pò quello fatto nei capitoli precedenti. Non è da buttare ma niente di esorbitante.

    7) Regia
    Mah la regia nel primo quarto d'ora si vede e mi è piaciuta. Poi boh. Il nulla anche questo.

    Resident Evil sembra aver perso la poca magia che aveva in precedenza. Un capitolo un pò spento, che emerge all'inizio e poi diventa una pazzesca palla. Non è a mò di videogioco, non è a mò di film apocalittico, non ha un vero nemico, non ha un vero protagonista. Ma cos'è?!

    Voti:

    Trama: 4
    Personaggi: 4
    Sceneggiatura: 4
    Colonna sonora: 8
    Effetti Speciali: 6
    Fotografia: 7
    Regia: 6

    TOTALE: 6 meno

    Ps: Sul film è stata fatta una pubblicità a mio parere ingannevole, negli spot fanno vedere ovviamente tutto papale papale il primo quarto d'ora, unica parte che merita del film. Peccato che poi il film è tutt'altro. Per fare i fighi hanno messo la parte con le clonesse di Alice, ma si vedono per 10 minuti scarsissimissimissimi. Il film è stato spacciato per quello che per il 70% non è. Inoltre hanno rovinato tutte le scene ad effetto e a rallenty praticamente. La scena di Alice e Claire contro il bestione con l'ascia io ero convinto che avesse risvolti incredibili, invece dura quanto mostrato nel trailer in pratica. Mah senza parole.
    Ps2: Il film avrebbe potuto prendere strade molto diverse e molto più coraggiose, invece di cadere sempre nel ripetitivo. Per esempio, per far qualcosa di diverso, dopo la prima scena avrebbero potuto continuare a far vedere i cloni di Alice che giravano il mondo, non sempre America America America. E magari mandare avanti una trama multipla, fatta da altre sottotrame che poi andavano a collidere in un grande finale. Così non è stato.
    -Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio che mi qualifica!-
    -Dal passato puoi scappare... oppure imparare qualcosa!-

  3. #3
    Utente L'avatar di doors90
    · Reputazione:

    · Utente da agosto 2010
    · Messaggi: 675

    Re: Resident Evil: Afterlife

    appena visto al cinema in 3D. per me è il miglior film in 3D che ho visto fino ad ora ed ho gia visto avatar, alice in wonderland e toy story 3. come film do un 6 e mezzo 7-
    'Do Not Speak Of This!!' Find out

  4. #4
    Utente L'avatar di Maddux Donner
    · Reputazione:

    · Utente da settembre 2010
    · Vive a Torino
    · Messaggi: 30.829

    Re: Resident Evil: Afterlife

    Resident Evil Afterlife



    Tamarria, TAMARRIA, T A M A R R I A, TAMARRIA!

    Da oggi devo inaugurare un nuovo fronte di valutazione, ossia quanto un film è tamarria da 0 a RESIDENT EVIL AFTERLIFE. Sono inquietato, è forse una delle operazioni più scellerate di tutti i tempi. Arrivati al quarto capitolo, non ha più senso la coerenza, che già era sparita con il secondo, ma anche al pudore si rinuncia. Qundi si saccheggia abbondantemente dall'ultimo gioco della capcom (anche quello TAMARRIA) prendendo gli infetti delle plagas, l'omone gigante cazzuto, Wesker, Chris Redfield (un Miller che gli fanno riciclare il suo Prison Break, ma con gli zombie) ma soprattutto tanti, tanti, tanti RALENTY, roba da farti uscire il sangue dal naso per l'uso smodato di questa tecnica, roba che fa rimpiangere Snyder. Ma non si saccheggia solo qui, anche matrix in maniera spudoratissima. Non ha alcuna importanza la trama di fondo, completamente inesistente, l'importante è mettere su in scena i peggiori scontri mai visti, la cgi baloccosa, le cosce di Ali Larter e Milla Jovovich, sangue CGI fintissio, Wesker preso paro paro dalla versione gamer, ma risulta ancora più cretino di quanto non lo fosse nel gioco, complice il fatto che i precedenti si prendevano un minimo più sul serio, quindi tutto si ridunce a una sorta di video demo del gioco. Non importa se non si sono mai viste le plagas, weker, l'omone e altre coincidenze idiote, l'importante è la TAMARRIA. Qui si raggiunge un nuovo livello, una nuova definizione del termine, un nuovo metro di paragone, un nuovo trip allucinogeno che ha gli stessi effetti dello sniffare colla. Anderson raggiunge così il suo collega e probabile amico, Uwe Boll, emulando il grande maestro per il pessimo gusto e lo sfruttamento imbarazzante di sua moglie, che è un bel vedere, ma un svilente per chiunque all'interno della pellicola. Sembrano così lontani i giorni in cui lo si ricordava per il buonissimo fanta horror PUNTO DI NON RITORNO. Più invecchia, più peggiora. Ormai c'è lo siamo giocato del tutto.

    Questo film quanto è TAMARRIA da 0 a Resident Evil Afterlife? Direi RESIDENT EVIL AFTERLIFE + 1 perchè l'effetto è più incredibile di quanto lo si possa descrivere a parole.

    T A M A R R I A ! ! !

    M I S A N T R O P I A

    "Sei uno arrabbiato, tu, Henry? Sei invidioso? Conosci l'invidia? Io sento la competizione in me, io non voglio che altri riescano. Odio la maggior parte della gente. Alcune volte io guardo le persone e non ci trovo niente di attraente. Voglio guadagnare così tanto da poter stare lontano da tutti. Io vedo il peggio nelle persone, solo uno sguardo basta per sapere chi sono in realtà. La mia barriera di odio si è innalzata, lenta, negli anni. Averti qui mi dà un nuovo slancio vitale e non riesco più a lavorare da solo con queste... persone".

Discussioni Simili

  1. Resident Evil: Afterlife
    Di Arthù Castus nel forum Cinema
    Risposte: 376
    Ultimo Messaggio: 16 agosto 2013, 19:51
  2. Resident Evil 5
    Di SNIKT! nel forum Cinema
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 13 agosto 2011, 00:40
  3. Resident Evil
    Di mulhausen nel forum Cinema
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 11 ottobre 2008, 13:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato