Fonte: Nikki Finke, United Hollywood

Dopo la brusca interruzione delle trattative tra sceneggiatori e produttori per fermare lo Sciopero di Hollywood, il sindacato degli sceneggiatori (spalleggiato da quello degli attori, che però non entrerà in sciopero prima dell'estate) ha dato un durissimo colpo ai produttori di Hollywood, e potrebbe ora procurare un enorme danno di immagine agli Studio.

wgaIl WGA ha infatti negato all'Academy of Motion Picture Arts & Sciences (che organizza i Premi Oscar) l'utilizzo di clip tratte da film da trasmettere durante la cerimonia, a febbraio; negando poi una deroga all'Hollywood Foreign Press Association (che organizza i Golden Globe). Ciò significa che lo show di premiazione, trasmesso in tutto il Mondo, non potrà essere organizzato come tale perché nessuno sceneggiatore potrà scrivere la scaletta e i dialoghi per i presentatori.

Il fatto è molto grave, anche perché il WGA ha conseguentemente annunciato all'entrata di tali eventi verranno organizzati picchetti di dimostranti, e le televisioni di tutto il Mondo daranno un grande rilievo alla cosa.

L'associazione dei Produttori è ovviamente furiosa, anche perché una mancata partecipazione degli sceneggiatori li costringerebbe a cancellare i tradizionali show televisivi con la premiazione dei Globe e degli Oscar (visti da centiniaia di milioni di persone nel Mondo).

La situazione è in uno stato di paralisi, e sebbene i due premi più importanti siano ancora ben lungi dall'essere cancellati, una prima vittima c'è stata: i People's Choice Awards non verranno infatti più trasmessi il 5 gennaio. La serata doveva essere presentata da Queen Latifah, ma ora la premiazione si svolgerà senza telecamere.

In una dichiarazione stampa, il WGA ha fatto sapere all'Hollywood Foreign Press Association e all'AMPAS che, sebbene siano costretti a causa dello sciopero a ostacolare la realizzazione di Globe e Oscar, tutti gli sceneggiatori hanno un enorme rispetto e ammirazione per le due associazioni.

Le ultime sullo sciopero degli sceneggiatori:

 

Discutiamone sul Forum Cinema