Fonte: Cinematical, Hollywood Elsewhere

Lo Sciopero di Hollywood ha fatto un'altra vittima eccellente.
Si tratta della cerimonia di presentazione dei Golden Globe, che ora è ufficialmente in pericolo. Quasi sicuramente, infatti, non verrà trasmessa in televisione – fatto che potrebbe mettere in crisi la NBC, la Hollywood Foreign Press Association (che consegna i premi) e le successive premiazioni, fino ai Premi Oscar.

golden globeI Globe si terranno il 13 gennaio, ma l'Associazione ha già comunicato che se lo sciopero non terminerà entro quel giorno la trasmissione televisiva legata all'evento non si terrà. Il motivo non è solo la mancata approvazione, da parte del Sindacato degli Sceneggiatori, dell'uso di clip da film durante la cerimonia, né il fatto che la serata non potrà essere sceneggiata in quanto lo sciopero lo impedisce, ma soprattutto il fatto che molti attori, tutti appartenenti al Sindacato degli Attori, solidarizzano completamente con lo sciopero e in caso di trasmissione televisiva della serata non parteciperebbero perché per farlo dovrebbero attraversare i picchetti di dimostranti all'entrata dello studio.

Ora, il problema è che, televisione o non televisione, i picchetti ci saranno lo stesso, quindi difficilmente ci sarà un forte afflusso di celebrità. La mancata trasmissione, tra l'altro, provocherà danni ingenti non solo alla NBC, la rete che trasmesse la serata e che quindi non riceverà i proventi dalla raccolta pubblicitaria (che sono altissimi, vista la media stellare degli ascolti per un evento simile), ma anche alla stessa Associazione dei Giornalisti (verso la quale il Sindacato ha sempre espresso grande rispetto), che essendo sotto contratto con la NBC non solo non vedrà ricavi pubblicitari ma dovrà quasi sicuramente pagare una forte penale.

Insomma, quest'anno si prevede una delle stagioni di premi più complesse di sempre, e se lo sciopero non finirà presto prepariamoci a una serata degli Oscar dimessa, se non addirittura sospesa…

 

Le ultime sullo sciopero degli sceneggiatori:

 

Discutiamone sul Forum Cinema