Fonti: TV Tropes, Unfiction, IO9

E' uscito finalmente anche in Italia Tron: Legacy. Il film di Joseph Kosinski è visivamente ricco di dettagli, riferimenti e easter egg: IO9, con l'aiuto di TV Tropes e del forum di Unfiction, ne ha scovate ben quindici, alcune delle quali le aveva citate lo stesso regista durante una recente intervista. Attenzione, perché potrebbero esserci spoiler, quindi vi invitiamo a leggere la lista dopo aver visto il film:

Tron Legacy

  1. La scena del gioco dei dischi nell'arena è stata doppiata dal pubblico della Hall H del Comic-Con 2010. Se ricordate, durante il panel di Tron: Legacy i produttori tennero in diretta una sessione di registrazione per gli effetti sonori del film, registrando le urla "da stadio" del pubblico. I fan del Comic-Con sono stati poi segnalati con un ringraziamento speciale nei titoli di coda.
  2. Un riferimento al primo film è il cammeo non accreditato di Cillian Murphy nei panni di Edward Dillinger Jr., il figlio del villain umano Ed Dillinger (che corrispondeva poi al volto di Sark).
  3. Mentre Kevin Flynn gioca con le action figure di Tron raccontando la storia a suo figlio Sam, canticchia il tema originale composto da Wendy Carlos.
  4. Nella scena in cui Alan e Sam si parlano, Sam si cambia la maglietta proprio come faceva Kevin in presenza di Alan in una scena molto simile del primo film.
  5. Nell'appartamento di Kevin alla sala giochi, c'è un videogame portatile della Coleco.
  6. Nel discorso sullo sconfiggere Clu, Kevin dice a Sam: "E' il suo gioco! Il miglior modo di vincere è non giocare". Si tratta di un riferimento alla scena finale del film degli anni ottanta Wargames – Giochi di Guerra.
  7. Al Club Fine Messaggio, il barista è interpretato da Steven Lisberger (autore del primo film).
  8. La Sala Giochi di Flynn si trova su Mead Street: è un riferimento a Syd Mead, designer che ha molto influenzato Tron.
  9. A un certo punto vediamo una insegna "Dumont Shipping" nell'alloggio di Sam. Il riferimento è a Dumont, il guardiano del primo film.
  10. Secondo lo sceneggiatore Edward Kitsis, sceneggiatore anche di Lost, in Tron: Legacy si trovano, da qualche parte, i numeri di Lost.
  11. La scena in cui Sam si intrufola nella Encom Tower aprendo una mega-porta blindata e ammirandone le dimensioni ("Gran bella porta!") è identica a una scena del primo film, in cui Kevin faceva lo stesso.
  12. Appena Sam viene catturato dall'intercettatore, e guarda in basso, vediamo un carro armato del primo Tron. 
  13. Il nome delclub Fine Messaggio di Castor è un tributo alla frase tipica del Master Control Program del primo film.
  14. All'inizio del film, nella stanza di Sam, vediamo un poster di The Black Hole, il film Disney del 1979 del quale Joseph Kosinski sta sviluppando un remake.
  15. [SPOILER] Durante il gioco dei dischi, Rinzler smette di attaccare Sam non appena vede che il ragazzo sanguina. Rinzler è Tron, la cui programmazione originale era "combattere per i creativi" (frase che ripeterà verso la fine del film). Inoltre, l'armatura di Rinzler ricorda quella di Tron. 

Scritto dagli sceneggiatori di Lost Eddie Kitsis e Adam Horowitz, diretto da Joseph Kosinski e prodotto da Sean Bailey e Steven Lisberger, che co-scrissero il film del 1982, Tron Legacy uscirà il 17 dicembre negli USA, il 29 dicembre nei cinema 3D italiani e il 5 gennaio 2011 sugli schermi 2D.

Nel cast Garrett Hedlund, Jeff Bridges, Bruce Boxleitner, Olivia Wilde e Beau Garrett.

Trovate tutte le informazioni sulla trama, il cast, i video nella nostra scheda del film.

Discutiamone nel Forum Cinema