La Universal Pictures ha rinviato di una settimana l'uscita di The Bourne Legacy negli Stati Uniti.

Il teaser poster di The Bourne LegacyIl film arriverà nei cinema il 10 agosto anziché il 3 agosto per allontanarlo dall'uscita contemporanea di Total Recall e, soprattutto, dal Cavaliere Oscuro – il Ritorno, che presumibilmente regnerà sul box-office americano per diverse settimane dopo la sua uscita il 20 luglio. Deadline (con una ironia un po' tendenziosa) spiega che la cosa non ha nulla a che fare con una serie di riprese aggiuntive effettuate di recente (dall'8 al 14 giugno a Vancouver) senza il coinvolgimento del regista e sceneggiatore Tony Gilroy (dietro la macchina da presa c'era il regista di seconda unità Dan Bradley), ma effettivamente dovrebbe essersi trattato solo di un paio di inquadrature (peraltro rinviare un film di una settimana non può certo dipendere da problemi produttivi e mancanza di tempo).

Con lo slittamento di una settimana permetterà infine alla Universal di promuovere maggiormente il film sfruttando le Olimpiadi, che andranno in onda sulla NBC (di proprietà della sussidiaria Comcast).

A dirigere il film Tony Gilroy (Michael Clayton), anche autore della sceneggiatura insieme al fratello Dan. L'idea alla base della pellicola è un riavvio del franchise tramite una sorta di spin-off ambientato durante la stessa linea cronologica della trilogia interpretata da Matt Damon, ma che segue le vicende di una nuova spia (Jeremy Renner) sottoposta al medesimo programma di modificazione del comportamento noto come Treadstone cui era stato oggetto Jason Bourne/David Webb.

Nel cast, oltre a Jeremy Renner, anche Joan Allen, Albert Finney, Rachel Weisz, Edward Norton, Stacy Keach, Oscar Isaac, David Strathairn e Scott Glenn.

Il film uscirà il 10 agosto negli USA e il 14 settembre in Italia.