UPDATE: PESCE D'APRILE! TUTTI I NOSTRI PESCI 2014

Dopo Lost in Translation, Bill Murray e Sofia Coppola tornano a collaborare per La Sirenetta, rilettura della fiaba di Hans Christian Andersen alla quale la regista è stata collegata solo recentemente.

Il personaggio è desunto dalla versione animata della Disney, ma la Coppola è stata irremovibile.

"Ho sempre avuto l'impressione che non fosse stato dato il giusto spessore al personaggio di Flounder", ha dichiarato la regista. "Non è solo una spalla, è letteralmente un pezzo dell'anima di Ariel. Ho voluto che la accompagnasse anche nel suo viaggio sulla terraferma, aiutandola a capire chi è veramente e quali sono le sue priorità".

La regista ha poi spiegato che il personaggio è stato profondamente rielaborato per meglio adattarsi alla sua visione della fiaba di Andersen:

Non posso certo chiedere a Billy di andare in giro vestito di squame, e sinceramente sarebbe ben lontano dall'effetto che voglio dare. Non voglio svelare molto per il momento, stiamo ancora lavorando sul look, ma diciamo che Flounder sarà una presenza fisica antropomorfa costantemente al fianco di Ariel. Una specie di voce della sua coscienza, per così dire.

E non finisce qui. Rispetto al classico d'animazione Disney, Sofia Coppola ha fatto una scelta radicale:

Non ci sarà nessuna Ursula. O almeno, non come la intendete voi. Il nemico di Ariel è dentro di lei, non c'è bisogno di svilire il suo dramma interiore personificandolo in un villain.

In conclusione, il progetto della regista risulta ogni giorno sempre più originale e meritevole d'attenzione. In attesa che cali la nebbia e che venga svelato il nome della protagonista (voci danno quasi per certo l'ingaggio di Saoirse Ronan), possiamo divertirci a ipotizzare quale sarà il look di Bill Murray nei panni del migliore amico della sirenetta.

 

bill-murray-the-life-aquatic-wes-anderson.jpg