Nonostante manchino più di due anni alla sua uscita, c’è già molto interesse nei confronti dello spin-off di Star Wars dedicato a Han Solo. Trovate tutte le informazioni che abbiamo sul film diretto da Phil Lord e Chris Miller nello speciale di qualche ora fa, mentre ora vi riportiamo alcune recenti dichiarazioni di Lawrence Kasdan, sceneggiatore del film assieme a suo figlio.

Parlando al LA Times, Kasdan ha aggiornato sul film che è ancora nelle fasi iniziali di sviluppo:

Lord & Miller sono dei geni in quello che fanno, e in The Lego Movie hanno fatto qualcosa di davvero diverso. Penso che il film su Han Solo sarà completamente diverso da quello che ci aspettiamo, al momento non ho idea di come verrà. Siamo ancora lontani dall’inizio delle riprese.

Qualcosa di più è emerso durante il recente Empire Film Podcast, dove Kasdan ha cercato di rassicurare i fan:

Non penso che sarà il film che temete sia. Non sarà una cosa del genere “ecco dove è nato, ecco come è stato cresciuto”. Penso che racconterà le sue avventure quando aveva una decina di anni prima di Una Nuova Speranza, forse mostrerà anche un’occhiata agli anni precedenti, ma… quello che vogliamo raccontare è come si è formata la persona che abbiamo conosciuto nella Cantina. Non sarà incentrato strettamente sulle sue vicende biografiche. Sarà un film dedicato a cosa rende una persona quello che è Han Solo. Nella Cantina, poi, non è ancora un personaggio totalmente formato: Kurosawa una volta disse che “gli eroi sono quei personaggi il cui cambiamento è ancora in atto, mentre i villain sono fermi, bloccati in ciò che sono”, e Harrison Ford in Il Risveglio della Forza rappresenta qualcuno che non è ancora rassegnato in ciò che è.

Ricordiamo che Han Solo: a Star Wars Story uscirà il 25 maggio 2018.