James Franco non ha mai amato far parte della trilogia di Spider-Man diretta da Sam Raimi? Forse sì.

Parlando con l’Hollywood Reporter (via Uproxx), l’attore, in merito ad una domanda riguardante la sua carriera e basata sulla possibilità di poter cambiare qualcosa nel suo passato, ha lanciato una sottile frecciatina ad una serie di film a cui ha preso parte, anche se non ha mai menzionato direttamente né Sam Raimi né l’Uomo Ragno:

[..] ci sono alcune cose da cui vorrei mettere in guardia le persone, ma d’altra parte se guardo indietro so che a volte le cose più difficoltose da me affrontate sono anche quelle che mi hanno cambiato in meglio. Basta un piccolo esempio. Quando ero più giovane ho fatto una serie di film che non mi piacevano affatto. Ho lavorato molto duro, ma non erano pellicole che mi interessavano. E anche dopo la loro uscita mi sono sentito molto male. Così mi sono detto “Oh, mi piacerebbe tornare indietro e non fare quei film”, ma in realtà anche quei film mi hanno fatto prendere coscienza del fatto che non devo prendere decisioni in base alla carriera che voglio o a quello che vogliono gli altri. Devo buttarmi in progetti che mi interessano, in cui credo, e questo pensiero nasce anche dal fatto di aver preso parte a quei lungometraggi.

Ricordiamo che Franco, nella trilogia di Spider-Man realizzata da Raimi, ha vestito i panni di Harry Osborn.