Matt Damon, impegnato nel tour promozionale di Jason Bourne in Corea del Sud, è parso consapevole che il suo coinvolgimento nel franchise potrebbe essere destinato a finire, per fare probabilmente posto a un attore più giovane. E’ l’Hollywood Reporter a riportare alcune sue dichiarazioni in merito:

È qualcosa che capita a tutti. Questi franchise possono arrivare a dei reboot e dunque è così che le cose devono andare. A 45 anni è chiaramente diverso che a 29, ma bisogna comunque correre il più possibile” ha dichiarato l’attore, “L’unico controllo che posso esercitare in prima persona è sui progetti nei quali sono coinvolto, ecco perché ho dato battaglia affinché in questo capitolo avessimo le stesse menti creative con le quali abbiamo lavorato in passato, come il regista Paul Greengrass” ha svelato Damon. E sul quinto capitolo del franchise ha dichiarato “Lo riconoscerete facilmente come un film di Bourne, ma ci sarà qualcosa di nuovo e richiamerà molto l’attualità che stiamo vivendo oggi“.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Matt Damon torna a vestire i panni del suo personaggio più famoso: Jason Bourne. Paul Greengrass, il regista di The Bourne Supremacy e The Bourne Ultimatum, è nuovamente al fianco di Damon nel nuovo capitolo della saga della Universal Pictures. In questo film, il più pericoloso ex-agente della CIA sarà costretto a uscire dall’ombra.

Alicia Vikander, Vincent Cassel e Tommy Lee Jones sono al fianco di Damon, e Julia Stiles torna nei panni del suo personaggio di sempre. Frank Marshall è ancora una volta il produttore insieme a Jeffrey Weiner per Captivate EntertainmentGregory Goodman, Ben Smith e gli stessi Greengrass e Damon. Ispirato ai personaggi creati da Robert Ludlum, il film è scritto da Greengrass e da Christopher Rouse.

Diretto da Paul Greengrass, Jason Bourne uscirà il 1° settembre in Italia.