Con un budget di 19 milioni di dollari, Sausage Party ne ha incassati, a oggi, ben 135 in tutto il mondo. Il cartone scritto da Evan Goldberg e Seth Rogen è già il film di animazione vietato ai minori di maggior successo di tutti i tempi. Dopo il trionfo commerciale, la Sony sta organizzando una seconda campagna promozionale mirata a uno scopo differente dalla conquista dei botteghini. Lo studio si sta infatti muovendo per spingere il film a raccogliere un gran numero di premi, puntando anche a una nomination all’Oscar come Miglior Film di Animazione. Fino a oggi, l’unico titolo animato Rated R a ottenere una candidatura per il lungometraggio di animazione è stato Anomalisa. Ottimista Tom Rothman della Sony:

I membri dell’Academy sono più avanti e più progressisti di quanto si possa pensare. Vogliono premiare coraggio, originalità e rischi, tutti elementi che fanno di Sausage Party un titolo di punta.

La nuova campagna promozionale del film partirà il primo novembre, giorno in cui Sausage Party sarà mostrato in occasione di un cocktail presso il Westwood iPic Theater, alla presenza di uno dei due registi, Conrad Vernon. Moltissimi gli altri eventi ai quali lo studio intende partecipare per mostrare nuovamente il film e puntare a una cospicua raccolta di premi fino all’eventuale nomination all’ambita statuetta.

Ecco la sinossi ufficiale:

Una salsiccia in crisi esistenziale alla testa di un gruppo di prodotti da supermercato in missione per scoprire la verità su ciò che realmente accade quando vengono scelti e lasciano il negozio di alimentari, tra corridoi e strani incontri, non sarà semplice.

Il cartoon è uscito il 12 agosto negli USA ed approderà nelle nostre sale il 31 ottobre.

Fonte: Hollywood Reporter