Qualche mese fa il produttore Dean Devlin aveva rivelato di essere al lavoro su un reboot di Stargate, e di aver assegnato una prima bozza dello script a James A. Woods e Nicolas Wright, gli sceneggiatori di Independence Day: Rigenerazione.

Da allora non si è più saputo nulla del film, ma nel frattempo il sequel di Independence Day non ha avuto il successo sperato. Ora apprendiamo che il progetto è stato messo da parte.

A rivelarlo lo stesso Devlin su Empire:

Per un paio di mesi le cose sembravano andare bene, ma ora non è più così. Ci sono troppe cose che dovrebbero innescarsi allo stesso tempo. C’è stato un momento in cui ho davvero pensato che stessero per mettersi in moto, e invece ora si è fermato tutto.

Penso che se avessimo fatto un bel reboot di Stargate i fan lo avrebbero apprezzato, vi assicuro che avremmo potuto fare una cosa bella. Se invece non dovesse venirci un bel film, i fan non lo apprezzerebbero. Giustamente. Io per primo non vorrei fare questo film se sapessi che verrebbe male, ed è uno dei motivi per cui abbiamo fermato tutto.

C’è un’altra ragione, ovviamente, per cui il film è stato bloccato. Independence Day: Rigenerazione, infatti, è stata una delusione al botteghino: la speranza della Fox era di incassare molto più dei 389 milioni di dollari raccolti in tutto il mondo, che a malapena basteranno a coprire i 165 milioni di dollari di budget (senza contare gli almeno 100 milioni spesi nel marketing).

Vi terremo aggiornati!