Will Smith, con la sola eccezione di Suicide Squad, pare aver decisamente perso l’appeal che – fino a qualche anno fa – esercitava sul pubblico.

Collateral Beauty, pellicola firmata da David Frankel (Il Diavolo Veste Prada), non fa eccezione, con un sonoro 14% di rating su RottenTomatoes e incassi decisamente poco esaltanti in patria (va però specificato che si tratta di una pellicola dal budget di soli 36 milioni di dollari).

ScreenCrush ha deciso di rigirare il dito nella piaga confezionando un promo della critica che però, contrariamente a quanto accade di solito, effettua una rassegna delle recensioni più negative ricevute dal lungometraggio.

 

 

Ecco la sinossi ufficiale:

A seguito di una tragedia personale, un importante dirigente di New York decide di vivere la sua vita senza più l’entusiasmo di una volta. A quel punto, alcuni suoi amici escogitano un piano drastico per evitare che perda interesse in ogni cosa. Spingendolo al limite, lo costringono a confrontarsi con la verità con modi umani profondi e sorprendenti.
Dal regista premio Oscar David Frankel, questo dramma provocatorio, mostra come una perdita dolorosa possa rivelare anche momenti di bellezza, e di come le costanti di amore, di tempo e di morte possano convivere con una vita vissuta in pieno.

La pellicola approderà nelle sale americane il 16 dicembre. Dal 5 gennaio in Italia.