Durante l’attività stampa di Rogue One: a Star Wars Story non se ne era entrato nel dettaglio, ma in vista dell’arrivo dell’edizione home video del film, Gareth Edwards ha svelato alla stampa i motivi e i dettagli dietro le riprese aggiuntive dello spin-off di Guerre Stellari.

Prima di procedere, nel caso ve lo foste perso, ecco un articolo che raccoglie tutto il materiale tagliato dal film.

 

Puoi parlarci del finale originale? Sappiamo che ci sono stati dei reshoot, ma mi piacerebbe sapere cos’è che non funzionava. 

La cosa principale che è cambiata è stato il finale…quello che doveva succedere lo si intuisce dai primi trailer. All’inizio la torre di trasmissione per i piani era molto distante dalla base principale su Scarif. Per trasmettere i piani dovevano scappare, correre per la spiaggia a e salire sulla torre. Durante il montaggio ci siamo resi conto che durava troppo. Dovevamo cercare di comprimere il terzo atto, che era già abbastanza lungo. E così la soluzione più veloce e brutale è stata quella di inserire la torre nella base, in modo tale che non dovessero correre sulla spiaggia e fare tutto quel baccano lì. Quella decisione ha condotto al taglio di tutte quelle scene nei trailer, come quella con Cassian e Jyn di spalle contro gli AT-AT. La reinvenzione è stata perciò necessaria per motivi di compressione.

Per quanto possano essere avvincenti certi momenti, non è bello esagerare. È successo a tutti di sederci al cinema e di guardare l’orologio e pensare, anche se magari il film ci sta piacendo: ‘Ma quando finisce?’. Non volevamo che il nostro pubblico lo pensasse.

Riusciremo mai a vedere questo finale alternativo? Magari tra anni e anni? 

Non è una decisione che dipende da me, ma non credo ci sia intenzione ai piani alti.

Il filmmaker ha concluso dicendo che, vista la natura frammentaria di tali sequenze, non figureranno tra i contenuti speciali del Blu-ray.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

CORRELATI:

Il cast stellare del film include l’attrice candidata all’Academy Award® Felicity Jones (La Teoria del Tutto), Diego Luna (il film premio Oscar® MilkCogan – Killing Them Softly, Ben Mendelsohn (Mississippi Grind, la serie Tv Bloodline), la star di Hong Kong di film d’azione e arti marziali Donnie Yen (Ip Man e Blade II), Jiang Wen (Let the Bullets FlyDevils on the Doorstep), il premio Oscar® Forest Whitaker (The Butler – Un Maggiordomo alla Casa BiancaL’Ultimo Re di Scozia), Mads Mikkelsen (Il SospettoCasino Royale), Alan Tudyk (L’Ultima Parola – La Vera Storia di Dalton Trumbo, la serie Tv Con Man), la cui performance in Rogue One si avvale della tecnica di performance-capture, e Riz Ahmed (Lo Sciacallo – NightcrawlerFour Lions).

Allison Shearmur (Hunger Games: La Ragazza di FuocoCenerentola), John Knoll, Simon Emanuel (Il Cavaliere Oscuro – Il RitornoFast & Furious 6) e Jason McGatlin (Le Avventure di Tintin – Il Segreto dell’UnicornoLa Guerra dei Mondi) sono i produttori esecutivi. Kiri Hart e John Swartz (Star Wars: Il Risveglio della Forza) sono i co-produttori.

Rogue One: A Star Wars Story è uscito il 16 dicembre 2016 negli Stati Uniti, il 15 in Italia.

Cosa ne pensate? Parliamo di Rogue One in questo topic del Forum Star Wars.

Vi ricordiamo anche che abbiamo dedicato un intero fansite a Star Wars: BadWars.it.