Dopo un testa a testa durato tutto il weekend, è I Puffi: Viaggio nella Foresta Segreta a piazzarsi in testa al box-office italiano nei risultati dei quattro giorni (grazie alla prima posizione guadagnata sabato e domenica). Il film d’animazione ha preso sostanzialmente per “sfinimento” La Bella e la Bestia, raccogliendo 822mila euro in quattro giorni: un risultato comunque deludente se confrontato con i primi due episodi della saga firmata Sony (in Italia distribuisce Warner), il secondo in particolare aveva chiuso con oltre due milioni di euro nel primo weekend.

In generale, nessun film ha raccolto un milione di euro in quattro giorni (non capitava dall’estate scorsa): complice anche il bel tempo, ma non può essere solo questo.

Seconda posizione per La Bella e la Bestia, che incassa altri 728mila euro e sale a 18.9 milioni di euro: la pellicola Disney punta a chiudere sopra i venti milioni, e sarà il primo film da Quo Vado? a superare questa soglia.

Al terzo posto Ghost in the Shell incassa 416mila euro, salendo a 1.6 milioni complessivi, mentre delude al quarto posto Power Rangers, che incassa solo 394mila euro (con una media di circa mille euro per sala). Al quinto posto Underworld: Blood Wars apre con soli 215mila euro (un quinto rispetto all’esordio del film precedente) e una media sotto i mille euro. Classe Z raccoglie 193mila euro al sesto posto e sale a 708mila euro complessivi, seguito da Il Permesso – 48 Ore Fuori (176mila euro, 696mila euro complessivi), L’Altro Volto della Speranza (che apre con 174mila euro ma almeno ottiene una buona media, sopra i duemila euro, la seconda migliore della classifica), Piccoli Crimini Coniugali (174mila euro) e Il Segreto (152mila euro).

Fuori dalla top ten, si fanno notare due nuove uscite: The Startup all’undicesimo posto, con soli 126mila euro e una media imbarazzante, e Libere Disobbedienti e Innamorate, al diciottesimo con 60mila euro e la miglior media della top-ten (dovuta all’uscita limitatissima).