Cinemablend ha incontrato Peter Safran l’anno scorso sul set di Annabelle: Creation, secondo spin-off della saga di The Conjuring in arrivo in estate.

Il produttore ha parlato con un gruppo di giornalisti di come il film di David F. Sandberg (che sarà un prequel) si ricollegherà alla pellicola arrivata nelle sale nel 2014.

Abbiamo girato il primo Annabelle con l’idea di un semplice spin-off, ma già dalle prime proiezioni test ci siamo resi conto che sarebbe stato un successo. Così abbiamo iniziato a pensare al futuro, perché l’idea di fondo è bellissima. È stato Gary Dauberman, il nostro sceneggiatore, a proporre questa idea di tornare indietro nel tempo e raccontare le origini di Annabelle. Il finale si ricollegherà al primo Annabelle in modo innovativo e intelligente. Credo che alla gente piacerà tanto come abbiamo concepito il tutto.

I film sulla bambola Annabelle non sono gli unici spin-off di The Conjuring – L’Evocazione in fase di sviluppo. L’anno prossimo arriverà anche il film sulla suora demoniaca per la regia di Corin Hardy che farà quindi parte di un vero e proprio Universo Cinematografico Horror.

Abbiamo già steso un piano di quello che abbiamo fatto e di quello che abbiamo in programma di fare, in ordine cronologico, in modo da tenere tutto sotto controllo di volta in volta. Abbiamo già fatto qualche errore dal primo Conjuring ad Annabelle, ma per il futuro si potranno guardare in ordine The Nun, Annabelle 2, Annabelle 1, The Conjuring e The Conjuring 2.

Diretto da David F. Sandberg e scritto da Gary Dauberman, questo secondo capitolo si concentrerà nuovamente sulla bambola indemoniata Annabelle. La storia prenderà il via 20 anni dopo la tragica morte della figlia del fabbricante di bambole. I coniugi in lutto accoglieranno nella propria dimora una suora e alcuni orfani provenienti da un fatiscente orfanotrofio. Tuttavia ben presto i malcapitati visitatori diventano preda della bambola posseduta Annabelle. Miranda Otto vestirà i panni della moglie del fabbricante di giocattoli.

Il primo film diretto da John R. Leonetti ha incassato oltre 250 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di 6.5 milioni.

L’uscita è prevista per l’11 agosto 2017.