Durante il festival della creatività Cannes Lions, Ron Howard – il nuovo regista del film su Han Solo – ha parlato del suo legame con la saga di Guerre Stellari.

Mi sono aggirato nell’universo di Star Wars fin dal principio“, ha commentato riferendosi al suo legame con George Lucas:

Quando mi ha diretto in American Graffiti nel 1972, nella scena al Drive-In di San Francisco, ricordo di avergli detto: “Hai già scelto il tuo prossimo film”? e lui mi disse: “Sì, voglio girare un film di fantascienza, uno divertente in stile Flash Gordon sotto l’effetto di 2001 di Kubrick”. Gli risposi che mi sembrava un’idea piuttosto folle.

Dopo American Graffiti, Howard tornò nel sequel nel 1979, che fu solamente prodotto da Lucas. Nel 1985 Howard diresse Cocoon – L’energia dell’universo, che gli valse gli Oscar per gli effetti visivi realizzati dalla Industrial Light & Magic, la compagnia fondata proprio dal padre di Star Wars.

Seguì poi un film che sancì un’altra collaborazione tra i due, Willow, il film fantasy poi divenuto cult nonostante una tiepidissima accoglienza.

Lucas e Howard rimasero amici e tenteranno di lavorare insieme ad atri progetti: il primo propose addirittura al secondo di dirigere uno dei prequel di Star Wars, ma Howard incoraggiò il regista a occuparsene personalmente.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

La pellicola sarà incentrata su un giovane Han e sarà ambientata molto prima degli eventi di Una Nuova Speranza.

Diretto da Ron Howard, Han Solo vanta nel cast Alden Ehrenreich nei panni dell’erede di Harrison Ford, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover nelle vesti di Lando Calrissian, Thandie Newton, Phoebe Waller-Bridge e Joonas Suotamo nel ruolo di Chewbacca.

Il film uscirà il 25 maggio 2018.