Dal Panel della Warner Bros. che si sta tenendo al Comic-Con di San Diego, sono arrivati gli annunci relativi ai prossimi cinecomic della major.

Attraverso una sizzle reel che ha introdotto l’evento (ecco il nostro live blogging), sono stati annunciati e confermati i progetti relativi a Shazam, Suicide Squad 2, The Batman, Justice League Dark, Flashpoint, Wonder Woman 2, Green Lantern Corps e Batgirl.

Non è stato menzionato nulla riguardo a Gotham City Sirens, lo spin-off di Suicide Squad sulle villain DC, né su altre pellicole di cui si è parlato negli ultimi mesi. Questo non significa non siano in sviluppo: semplicemente, questi sono i film che la Warner pensa di poter dire ufficialmente che usciranno nei prossimi anni.

Da notare che Flash ora si chiama Flashpoint: negli ultimi mesi The Flash è rimasto nuovamente senza regista (si è parlato di Robert Zemeckis come nuovo candidato), e nel frattempo è stato riscritto da Joby Harold. Ora l’impressione è che la Warner lo abbia trasformato nel film che potrebbe cambiare la forma dell’Universo Cinematografico DC: nei fumetti, la storyline di Flashpoint racconta di come Flash riesce ad alterare l’Universo tornando indietro nel tempo (nella serie tv questo elemento è stato utilizzato all’inizio della terza stagione). Scritta nel 2011 da Geoff Johns e Andy Kubert, Alex Sinclair e Sandra Hope, Flashpoint è nata come storia ma si è trasformata in un crossover che ha scosso l’intero universo DC. In Flashpoint, Barry si sveglia in un mondo che non riconosce più: non ha più i suoi poteri, non esiste la Justice League, sua madre è ancora viva (ma suo padre è morto di arresto cardiaco, pur non essendo mai andato in prigione). Assieme a Thomas Wayne (che in questo mondo è diventato Batman dopo la morte di suo figlio) ricreerà l’incidente che gli ha dato i poteri, cercherà di rimettere insieme una Justice League molto diversa da quella che conosciamo e scoprirà chi è il vero responsabile di tutto ciò: c’entra un viaggio indietro nel tempo per cercare di salvare una persona da morte certa.

Insomma, ci sono tutte le premesse per un rilancio dell’Universo Cinematografico DC, se la Warner lo volesse. È di qualche giorno fa la notizia che la major starebbe esplorando le idee per sostituire Ben Affleck nella parte di Batman tra qualche tempo, anche se lo stesso Affleck ha smentito la cosa al Comic-Con. L’idea è che, annunciando ufficialmente di essere al lavoro su Flashpoint, la major si riservi l’opportunità di dare una nuova direzione al franchise. Ma queste, ovviamente, sono speculazioni..

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!