Che sia colpa del maltempo che ha flagellato il sud degli Stati Uniti, o della scarsità di nuove uscite interessanti, ma quello che si è appena concluso è stato il weekend con gli incassi più bassi degli ultimi sedici anni. I primi 12 film in classifica hanno raccolto solo 49 milioni di dollari (non capitava da 20 anni, e non stiamo parlando di biglietti staccati ma di incassi non ritoccati secondo l’inflazione, quindi il dato è ancora più sconfortante): nel settembre 2001 vennero infatti totalizzati 43.5 milioni in tre giorni.

Rimane così in testa The Hitman’s Bodyguard, che incassa circa 10 milioni di dollari e sale a poco meno di 40 milioni complessivi. Al secondo posto troviamo Annabelle 2: Creation, con 7.3 milioni di dollari e 77 milioni complessivi (215 in tutto il mondo, ne è costati 15).

Al terzo posto apre Leap!, il film d’animazione low budget della Weinstein Company, che nonostante sia costato solo 15 milioni di dollari ne incassa solo 5 con una media sconfortante sotto i duemila dollari per sala. L’inizio delle scuole non aiuta, così come un’estate ricca di prodotti animati.

Quarta posizione per Wind River, con 4.4 milioni di dollari e un totale di quasi 10 milioni. Segue Logan Lucky con la stessa cifra, per un totale di 15 milioni in dieci giorni. Birth of the Dragon apre al

Al sesto posto Dunkirk incassa 3.9 milioni di dollari e sale a 172 milioni complessivi, mentre Spider-Man: Homecoming rimane al settimo posto e incassa 2.7 milioni salendo a 318 milioni complessivi. Apre solo all’ottavo posto Birth of the Dragon, con 2.5 milioni di dollari e solo 1.500 dollari di media. Chiudono la top-ten The Emoji Movie, con 2.3 milioni di dollari e 76 milioni complessivi, e Girls Trip, con 2.2 milioni e 108 milioni complessivi.

Il prossimo weekend le cose potrebbero andare ancora peggio: nonostante sia il weekend lungo festivo del Labor Day, non è prevista nessuna uscita di rilievo.