Da anni si parla di un possibile adattamento cinematografico “Made in America” di Akira, il celeberrimo manga di Katsuhiro Otomo già portato sul grande schermo col leggendario anime del 1988.

Una storia che va avanti senza soluzione da un sacco di tempo nella quale uno degli ultimi registi collegati alla pellicola è stato Jordan Peel, responsabile di quello Scappa – Get Out che ha messo d’accordo critica e pubblico.

Le motivazioni del suo rifiuto erano arrivate nel corso di una conferenza stampa organizzata in occasione dell’uscita di Scappa – Get Out in Blu-ray:

Akira è uno dei miei film preferiti di sempre e credo ovviamente che la storia giustifichi un budget importante, ma la vera domanda per me è: voglio lavorare su materiale che già esiste o voglio fare qualcosa di originale? A fine giornata, sento di voler fare qualcosa di originale.

A fine settembre era emerso un nuovo nome collegato al progetto, ovvero quello di Taika Waititi, il regista neozelandese prossimamente al cinema con Thor: Ragnarok.

Ed è proprio a margine degli impegni stampa americani per la pellicola Marvel Studios che il filmmaker ha confermato la questione parlando insieme a IGN.

Amo i manga di Akira. Amo il film d’animazione. Ma personalmente non farei una versione live action dell’anime, ma dei manga. E sì, ci sono state delle discussioni in materia.

I più attenti e le più attente di voi ricorderanno che in passato i nomi collegati alle parti principali erano quelli di Garrett Hedlund, Kristen Stewart e Toby Kebbell. Interpreti che di asiatico hanno ben poco. Per questo Waititi ha subito messo le cose in chiaro su quella che sarebbe la sua strategia di casting:

Per me ha senso farlo interpretare da dei teenager asiatici e non parlo di gente già nota, ma proprio di gente sconosciuta, talenti ancora da scoprire. Sì, starei decisamente più vicino ai manga.

 

Noi di BadTaste avevamo avuto modo di parlare della questione con Toby Kebbell durante il junket di Kong: Skull Island.

Ecco cosa ci aveva rivelato l’attore:

 

 

Cosa ne pensate?

Ditecelo nei commenti!