Mentre in Italia è in corso l’anteprima stampa (il nostro responso arriverà online tra qualche ora), è stato sollevato l’embargo internazionale di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, e così ecco arrivare online le prime recensioni del film di Rian Johnson. Come per le reactions, anche in questo caso il giudizio sembra decisamente positivo: vi invitiamo ad aggiornare la pagina perché pubblicheremo pian piano una serie di estratti delle recensioni con i link delle fonti!

  • Hollywood Reporter – “Forse il film è un po’ troppo lungo. […] Buona parte dei nuovi personaggi tende a comparire qua e là senza una reale spiegazione su come abbiano fatto ad arrivare, tracciare una mappa geografica dei loro movimenti creerebbe una rete impenetrabile di linee. Ma c’è una freschezza e un entusiasmo pervasivo nell’approccio di Johnson che tiene il film, e con esso il franchise, in vita – senza dubbio è la cosa più importante”.
  • Collider – “Johnson alza sempre l’asticella nella sua storia per cercare di privare il pubblico della sicurezza del riconoscere eventuali riferimenti o parallelismi. […] Anche se la durata si fa sentire mano a mano che si avvicina al climax, non si può non apprezzare ciò che ha realizzato Johnson. Non sarei sorpreso se i fan iniziassero a chiedersi se Gli Ultimi Jedi è migliore di Una Nuova Speranza o dell’Impero Colpisce Ancora, anche se penso che sia chiaro che supera Il Risveglio della Forza nonostante il suo successo sia dovuto anche alle basi stese da quest’ultimo.”
  • Variety – “Mentre il destino della religione Jedi è appeso a un filo, iniziamo a notare una scarsa volontà di allontanarsi dai binari ufficiali nell’ultimo Star Wars. […] Può sembrare un falso complimento, ma con tutta questa carne al fuoco Johnson ha il merito di non fare confusione. Lucas stesso si mise in difficoltà con i fan nella trilogia di prequel, una situazione che J.J. Abrams ha cercato di risolvere nel Risveglio della Forza, che risultava quasi un fan-film ad alto budget.”
  • IGN – “Star Wars: Gli Ultimi Jedi è la quintessenza di Star Wars. Abbraccia tutto ciò che c’è stato prima, nel franchise, prima di prendersi dei grandi rischi per spingere la storia verso luoghi nuovi e inaspettati.”
  • TheWrap – “Se divertirsi durante un film di Star Wars è sbagliato, allora non voglio stare nel giusto. Per me, Gli Ultimi Jedi è secondo dopo l’Impero Colpisce Ancora.”
  • Vox – “In questo film ci sono immagini che colpiscono e deliziano, e creature che sembrano uscire da ricordi d’infanzia. E nonostante a metà strada perda un po’ i colpi, il terzo atto contiene sequenze spettacolari che sembrano realizzate da un maestro che dirige un’orchestra grande come il cosmo.”
  • Entertainment Weekly – “Gli Ultimi Jedi è un trionfo con dei difetti. Ma attraverso quei difetti ci lascia con un messaggio vecchio quanto il tempo: i nostri eroi non vivono per sempre. La loro battaglia, se passata nelle mani giuste, continuerà insieme al loro ricordo. E Star Wars è passato nelle mani giuste sia davanti che dietro la cinepresa.”
  • USA Today – “Gli Ultimi Jedi cerca di fare un po’ troppo durante le due lunghe ore e mezza, eppure il regista e sceneggiatore Rian Johnson riesce a realizzare un episodio stellare che deve tantissimo ai film originali di Lucas pur cercando una sua voce e sguinzagliando alcuni colpi di scena beneaccetti.”
  • The Film Stage – “La caratteristica principale di Rian Johnson è il fatto di essere abbastanza scaltro da celebrare il passato prima di raderlo al suolo”.
  • Slashfilm – “La cosa più eccitante del già eccitante Gli Ultimi Jedi è il fatto che dopo 40 anni la saga di Star Wars sa come sorprendere. Rian Johnson è perfetto per sceneggiare e dirigere in questo mondo, è quindi entusiasmante pensare a come espanderà la sua visione, nonostante deluda un po’ il fatto che non dirigerà il terzo film di questa trilogia. Non solo è un seguito spensierato e piacevole del Risveglio della Forza, Gli Ultimi Jedi è il miglior Star Wars dopo L’Impero Colpisce Ancora, e si avvicina molto a esso.”
  • The Guardian – “Rian Johnson realizza uno tsunami di energia ed emozione nell’ottavo episodio della saga, dove Luke, Leia, Finn e Rey vanno verso il loro destino.”
  • The Playlist – “Forse più che in ogni altro film del franchise, The Last Jedi prende seriamente in considerazione l’arroganza che accompagna la certezza, e come i nodi del passato ci impediscono di andare avanti. La Forza è stata risvegliata, ma con quella scoperta porta con sè anche irrequietezza, paura e stupore. È la fragilità umana che nemmeno quel potere universale può risolvere.”
  • Total Film – “Non è molto più dark, come L’Impero Colpisce Ancora, ed è lo Star Wars più divertente di tutti: Johnson era stato chiaro nel dire che voleva evitare la ‘pesantezza’. È più profondo, affonda nella natura della Forza e cosa significa essere Jedi.”
  • Los Angeles Times – “Gli Ultimi Jedi è lo Star Wars più lungo di tutti, anche se i suoi 152 minuti di durata dovrebbero essere visti come un segno di sicurezza di sè, non indulgenza. Ciò che rende il film intrattenimento pop rinfrescante e robusto è il fatto che nonostante le digressioni rappresenta una visione realistica di un’umanità sull’orlo della rovina.”
  • Empire – “Se Il Risveglio della Forza poneva molte domande, Gli Ultimi Jedi cerca di dare risposte che sconvolgerà e sbalordirà in egual misura. Divertente ma emozionante, questo film rappresenta un punto di partenza per Episodio IX e un tributo adeguato a Carrie Fisher.”

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast torneranno Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Kelly Marie Tran, Laura Dern e Benicio Del Toro.

Trovate tutte le informazioni sul film, con gli aggiornamenti e le novità, nella scheda.

Scritto e diretto da Rian Johnson, Star Wars: Gli Ultimi Jedi è prodotto da Ram Bergman e Kathleen Kennedy, uscirà il 15 dicembre 2017, il 13 in Italia.