Il rapporto fra il mercato cinese, il secondo più importante del mondo, e Star Wars non è mai stato all’insegna delle proverbiali “rose e fiori”.

Il Risveglio della Forza, anche grazie a una campagna marketing particolarmente aggressiva (forse ricorderete i 500 Stormtrooper che hanno marciato sulla Grande Muraglia nell’ottobre del 2015) ha ottenuto un risultato decisamente soddisfacente (124 milioni di dollari), ma comunque al di sotto delle aspettative della Disney. Rogue One: A Star Wars Story, grazie alla presenza nel cast di attori molti amati in Cina come Donnie Yen e Jiang Wen, ne ha raccolti 69, performance non esaltante, ma comunque superiore a ciò che verrà incamerato da Star Wars: Gli Ultimi Jedi.

Il film, dopo un debutto davvero modesto da 28,7 milioni di dollari, ha avuto una flessione negativa del 92% con soli 2,4 milioni di dollari nel secondo fine settimana nei cinema cinesi e, nella migliore delle ipotesi, potrebbe chiudere con un botteghino di massimo 50 milioni.

E dai Cinema si appresta già a scomparire.

Jimmy Wu, Presidente della catena Lumiere Pavilions ha detto all’Hollywood Reporter:

Gli Ultimi Jedi è stato già praticamente tolto da quasi tutti i cinema cinesi. Le sue performance sono state decisamente peggiori del previsto.

Alla sua voce si aggiunge quella di James Li, fondatore della Fanink, realtà che si occupa di indagini di mercato su tutte le maggiori release hollywoodiane avvenute in Cina dal 2014 ad oggi:

Abbiamo visto un declino oltre ogni possibile misura per il franchise di Star Wars. Il Risveglio della Forza è stato generalmente sopra la media, Rogue One alquanto nella media, mentre Gli Ultimi Jedi decisamente sotto.

La domanda è: come mai un film che ha incassato finora quasi 1.3 miliardi di dollari non è riuscito a sfondare nel secondo mercato cinematografico mondiale? Perché il brand filmico più forte in circolazione non riesce a penetrare in questa piazza?

Tutto si collega al sostanziale disinteresse, alla scarsa affezione degli spettatori cinesi verso una saga che non è mai stata distribuita in grande stile nel paese prima della “rinascita” avvenuta con Il Risveglio della Forza. Il film di J.J.Abrams è riuscito ad ottenere un certo successo per l’effetto curiosità suscitato dalla campagna marketing, effetto curiosità che è andato scemando per via del forte legame narrativo ed emotivo dei nuovi film di Guerre Stellari con le due Trilogie già arrivate nelle sale fra il 1977 e il 2005.

È di nuovo Wu a confermare la cosa:

In Cina non c’è un vero e proprio retaggio starwarsiano. Dovranno fare qualcosa di fresco per conquistare il pubblico cinese.

Detto ciò, la saga targata Lucasfilm non è stata la prima ad approdare in Cina senza possedere il “retaggio” di cui sopra. I primi 5 film di Fast & Furious non hanno mai beneficiato di una distribuzione nel circuito cinematografico cinese, ma questo non ha impedito al settimo e ottavo capitolo di diventare le pellicole statunitensi di maggior successo nel mercato cinese (con, rispettivamente, 390 e 392 milioni di dollari d’incasso). Stesso destino per Jurassic World: sono ben 228 i milioni raccolti dalla Universal con la pellicola, la prima del brand ad approdare da quelle parti.

Eppure, come fa notare THR, contrariamente a Il Risveglio della Forza e Gli Ultimi Jedi, quelli di Fast & Furious e Jurassic Park/World sono blockbuster più “digeribili e comprensibili” da chi non ha avuto modo di vedere gli altri capitoli, contrariamente a Guerre Stellari che fa della propria “eredità” uno dei punti cardine dell’esperienza di fruizione.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast tornano Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Kelly Marie Tran, Laura Dern e Benicio Del Toro.

Trovate tutte le informazioni sul film, con gli aggiornamenti e le novità, nella scheda.

Scritto e diretto da Rian Johnson, Star Wars: Gli Ultimi Jedi è prodotto da Ram Bergman e Kathleen Kennedy, è uscito il 15 dicembre 2017, il 13 in Italia.

Consigliati dalla redazione