Come rivelato da Ryan Coogler, inizialmente regista e addetti ai lavori hanno accarezzato l’idea di includere il personaggio di Elijah Bradley, alias Patriot, in Black Panther. L’idea, poi, è stata tuttavia scartata per non fare sì che il film potesse a tratti risultare “dispersivo”.

Come spiegato da Coogler:

Per quanto folle possa sembrare, inizialmente abbiamo giocato con per un po’ con il personaggio di Patriot. All’inizio avevamo pensato di includerlo nel film, ma poi ci siamo accorti che ci avrebbe allontanato dal focus su Wakanda. M’Baku, Killmonger, T’Challa, Nakia, Okoye, Shuri, Ramonda, Klaue ed Everett Ross sono chiaramente sempre stati presenti in ogni bozza dello script. Quindi, dovevamo innanzitutto assicurarci che ognuno di loro avesse un arco narrativo.

Nei fumetti, la prima apparizione di Patriot avviene in Young Avengers n. 1. Il personaggio fa parte dei Giovani Vendicatori.

Naturalmente, per quanto Patriot non sembri essere presente nel film con Chadwick Boseman, nulla vieta agli addetti ai lavori dell’Universo Cinematografico Marvel di includere eventualmente il personaggio in un film futuro.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Vi ricordiamo che noi di BadTaste.it celebreremo l’arrivo del film di Ryan Coogler presso Arcadia Cinema di Melzo (con cui abbiamo una media partnership), con una grande anteprima che si svolgerà il 13 febbraio, il giorno prima dell’uscita.

Dalla sinossi:

Il film Marvel Black Panther è ambientato dopo gli eventi raccontati in Captain America: Civil War e vede T’Challa tornare nell’isolata e tecnologicamente avanzata nazione africana di Wakanda per prendere il suo posto come Re. Ma quando un vecchio nemico farà ritorno, il suo ruolo come sovrano e la sua identità come Black Panther verranno messe alla prova e T’Challa sarà trascinato in un conflitto che metterà a rischio il destino di Wakanda e di tutto il mondo.

A dirigere la pellicola Ryan Coogler (Creed) su una sceneggiatura scritta assieme a Joe Robert Cole. L’uscita del film è prevista per il 14 febbraio 2018 in Italia, il 16 negli USA.

Fonti: CinemablendCBM

Consigliati dalla redazione