L’altro giorno, durante il Super Bowl LII, Netflix ha confermato quello che si rumoreggiava già da un po’: il terzo capitolo del Cloververse, The Cloverfield Paradox, sarebbe stato proposto in esclusiva sulla piattaforma streaming.

Ma il colosso di Los Gatos non si è limitato a un annuncio in tal senso: ha reso disponibile online il film prodotto dalla Paramount e dalla Bad Robot di J.J.Abrams al termine del Big Game.

L’Hollywood Reporter ha scavato a fondo della questione per capire quanto abbia sborsato Netflix per i diritti di distribuzione del film. Secondo il magazine, l’azienda fondata da Reed Hastings avrebbe scucito una cifra superiore ai 50 milioni di dollari per “comprare” The Cloverfield Paradox, operazione che lo ha trasformato in un successo istantaneo per la major. Con un budget di circa 40 milioni di dollari, la pellicola rientrava nella categoria delle “gatte da pelare” per la neo-dirigenza Paramount guidata da Jim Gianopulos. Il film doveva inizialmente uscire a febbraio del 2017, per poi essere spostato all’ottobre del 2017 e consentire una maggiore rifinitura in fase di post-produzione nonché un’accurata supervisione del progetto da parte del produttore J.J.Abrams. Nel frattempo però, Abrams è tornato al timone di un film della saga di Star Wars, il nono capitolo per l’esattezza, dopo il divorzio fra la Lucasfilm e Colin Trevoirrow, il filmmaker inizialmente incaricato di chiudere questa nuova Trilogia di Guerre Stellari. E, proprio per questo motivo, stando ai rumour che si sono inseguiti nel corso delle settimane, il papà di Alias e Lost non avrebbe avuto il tempo materiale di dedicarsi al lungometraggio non ancora noto col nome di The Cloverfield Paradox. Proprio per questo, la pellicola è stata prima ulteriormente posticipata al 20 aprile 2018 e poi collegata a Netflix, secondo indiscrezioni che si sono rivelate autentiche. Quello che nessuno aveva previsto era la distribuzione a sorpresa avvenuta a margine del Super Bowl. Una mossa che si è rivelata vincente per tutti: da una parte la Paramount ha subito reso profittevole una pellicola che non ha avuto costi di marketing, promozione stampa e distribuzione nei cinema che poteva trasformarsi in un potenziale flop, dall’altra Netflix (a prescindere dalla tiepida accoglienza critica riservata al film) si è assicurata l’esclusiva di un brand comunque di richiamo e ha conquistato una larga fetta del “buzz social” cinematografico delle ore successive al Big Game. Bisogna poi specificare che l’accordo fra le parti, finalizzato a gennaio, prevede il mantenimento, da parte della Paramount, dei diritti di distribuzione home video e in territorio cinese.

Insomma, tutti contenti: la Paramount ha avuto quello che credeva di non ottenere dal terzo Cloverfield, il cash e gli utili, Netflix quello su cui è costruita buona parte del suo brand: l’essere trending topic sui social e sulla stampa di settore.

Stando a quanto riportato da The Wrap, lo studio sarebbe comunque intenzionato a mantenere la via della distribuzione cinematografica per il quarto episodio, noto attualmente come Overlord, mentre l’Hollywood Reporter si mantiene più possibilista sostenendo che nulla è ancora definito con certezza.

Overlord, viene descritto come un thriller dalle tinte soprannaturali diretto da Julius Avery (Son of a Gun) ambientato durante il D-Day e prodotto, chiaramente, dalla Bad Robot di J.J.Abrams.

Già mesi fa si era ipotizzato che il lungometraggio potesse fare parte del Cloververse, ma di recente una voce bene informata sui fatti avrebbe confermato a Slashfilm (dopo che la questione era stata anticipata da Screenrant) che è effettivamente così.

Attualmente, l’uscita di Overlord è fissata al 26 ottobre del 2018, ma chiaramente tutto potrebbe variare in corso d’opera.

Basato su un’idea originale di Billy Ray (Hunger Games) e di J.J. Abrams, il film racconta la storia di due paracadutisti in missione per distruggere una torre radio tedesca in un paesino fuori dalla Normandia durante il D-Day. Dopo essere stati catturati dai nemici a seguito della distruzione dei loro aerei, i due si ritrovano ad affrontare non solo i soldati nazisti, ma anche delle forse soprannaturali scaturite da strani esperimenti.

Del cast fanno parte Jovan Adepo (The Leftovers), Wyatt Russell (Tutti Vogliono Qualcosa), Jacob Anderson (Il Trono di Spade), Dominic Applewhite (Il Discorso del Re), Pilou Asbaek (Il Trono di Spade), Iain de Caestecker (Agents of SHIELD), John Magaro, Mathilde Ollivier e Bokeem Woodbine (Fargo).

J.J. Abrams è impegnato nella produzione del progetto insieme alla Paramount Pictures.