Il duo composto da Phil Lord e Chris Miller si è fatto strada a Hollywood grazie ai successi di produzioni cinematografiche come 21 Jump Street (e relativo seguito) nonché con il lancio del franchise cinematografico dei film LEGO.

Quando i due sono stati ingaggiati dalla Lucasfilm per la regia di Solo: A Star Wars Story, c’era curiosità palpabile nell’aria circa quello che avrebbero apportato a questo film antologico di Guerre Stellari. Poi l’anno scorso, a giugno, quando l’80% delle riprese erano state ultimate, è arrivata la notizia del divorzio fra le parti e, a stretto giro di posta, quella dell’ingaggio del veterano Ron Howard.

Sul nuovo numero di Entertainment Weekly, a margine della cover story che il magazine ha dedicato al lungometraggio, possiamo trovare una breve dichiarazione di Kathleen Kennedy sui motivi del licenziamento.

La presidentessa della Lucasfilm spiega:

Credo che quei due ragazzi siano davvero esilaranti, hanno un brackground nel campo dell’animazione e della commedia e quando ti trovi a realizzare film come questi (Star Wars, ndr.) hai un sacco di possibilità in materia di improvvisazione, lo facciamo di continuo. Ma deve comunque avvenire all’interno di un processo altamente strutturato o non riuscirai a portare a termine il tuo lavoro e non riuscirai a dirigere in maniera appropriata quell’armata di persone che deve sapere le cose in anticipo per far sì che tutto sia pronto al momento giusto. Per cui si è trattata, letteralmente, di una questione collegata al processo con cui ci approcciamo al lavoro.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Ecco la sinossi ufficiale:

Salite a bordo del Millennium Falcon e mettetevi in viaggio verso una galassia lontana lontana in Solo: A Star Wars Story, una nuova avventura con la più celebre delle canaglie spaziali. In mezzo a rocambolesche fughe nei meandri di un oscuro e pericoloso mondo criminale, Han Solo incontra il suo fedele co-pilota Chewbacca e il giocatore d’azzardo Lando Calrissian, in un viaggio che segnerà il destino di alcuni degli eroi più improbabili della saga di Star Wars.

La pellicola sarà incentrata su un giovane Han e sarà ambientata molto prima degli eventi di Una Nuova Speranza.

Solo: A Star Wars story vanta nel cast Alden Ehrenreich nei panni dell’erede di Harrison Ford, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover nelle vesti di Lando Calrissian, Thandie Newton, Phoebe Waller-Bridge e Joonas Suotamo nel ruolo di Chewbacca.

Il film uscirà il 25 maggio 2018.