È il terzo e ultimo capitolo della saga di Cinquanta Sfumature a dominare la classifica del weekend negli Stati Uniti e nel mondo.

Dopo un giorno d’esordio dal 18.5 milioni di dollari, Cinquanta Sfumature di Rosso ha infatti totalizzato 38.8 milioni di dollari in tre giorni (anteprime incluse) negli USA, un risultato molto inferiore agli 85.2 milioni del primo film e inferiore anche ai 46.6 milioni di dollari del secondo, ma comunque soddisfacente soprattutto se si pensa che la pellicola è costata una cinquantina di milioni. Piazzandosi in testa alla classifica in buona parte dei territori in cui è uscito, il film ha già toccato i 136.9 milioni di dollari in tutto il mondo, contribuendo a spingere l’incasso globale dell’intera trilogia sopra il miliardo di dollari (più precisamente, 1.085 miliardi). Ovviamente ci sono molte aspettative per i risultati a San Valentino, anche se è ipotizzabile un calo piuttosto netto nel secondo weekend.

Seconda posizione per Peter Rabbit, che ha incassato 25 milioni di dollari (ne è costati 50), un risultato sopra le aspettative. Meno convincente invece l’esordio di Ore 15:17Attacco al Treno: il film di Clint Eastwood ha raccolto infatti 12.6 milioni di dollari (ne è costati 30).

La classifica prosegue con Jumanji: Benvenuti nella Giungla, che scende al quarto posto e incassa 9.8 milioni di dollari, per un totale di 365.7 milioni di dollari in due mesi (è piuttosto raro che un film rimanga nella fascia alta della top-ten così a lungo). In tutto il mondo il blockbuster ha realizzato 881.8 milioni di dollari.

Chiude la top-five The Greatest Showman, con 6.4 milioni di dollari e un totale di 146.5 milioni di dollari (314.2 in tutto il mondo, ne è costati 84). Sesta posizione per Maze Runner: la Rivelazione, con 6 milioni di dollari e 49 milioni complessivi (229 milioni nel mondo, ne è costati 62). Scende invece al settimo posto La Vedova Winchester, con 5.1 milioni di dollari e 17.2 milioni complessivi. All’ottavo posto The Post incassa 3.5 milioni di dollari e sale a 72 milioni complessivi (123 nel mondo), seguito da La Forma dell’Acqua (3 milioni di dollari, quasi 50 complessivi) e Den of Thieves (2.8 milioni di dollari, 41 complessivi).

Da notare al 24esimo posto Chiamami col Tuo Nome, che riporta un calo di solo il 22% e incassa altri 683mila dollari, salendo a quasi 14 milioni negli USA e quasi 25 in tutto il mondo.