Dopo mesi e mesi “funestati” solo dalle notizie del licenziamento di Phil Lord e Chris Miller dalla regia dello spin-off di Solo: A Star Wars Story, da qualche sporadica immagine ufficiale dal backstage della pellicola diffusa online da Ron Howard e gli altri talent coinvolti nella lavorazione, negli ultimi dieci giorni il marketing della Lucasfilm ha iniziato a proporre teaser e poster. Materiali promozionali ai quali si sono aggiunte anche le interviste rilasciate dai realizzatori e dal cast a margine della cover story di Entertainment Weekly.

Ed è proprio grazie al celebre magazine cinematografico, nello specifico dalle dichiarazioni dello sceneggiatore Lawrence Kasdan, che possiamo apprendere un dato alquanto interessante: il suo coinvolgimento nel film di Han Solo era partito già da prima che la Disney acquistasse la Lucasfilm.

Sapevamo già che l’azienda fondata da Lucas stava accarezzando l’idea di ampliare l’universo cinematografico di Guerre Stellari da tempo, ma ora il responsabile degli script de L’Impero Colpisce Ancora, Il Ritorno dello Jedi e Il Risveglio della Forza ha ribadito la questione. Kasdan aveva già ricevuto l’incarico di lavorare a una sceneggiatura per Solo, ma poi, dopo la transazione che nel 2012 ha portato la Lucasfilm sotto l’ombrello della Casa di Topolino, è stato “dirottato” su The Force Awakens, esperienza che gli ha causato un piccolo “burn out starwarsiano” tanto da richiedere l’aiuto di suo figlio per lo script dello spin-off:

Quando ho finito il lavoro, ero abbastanza in burn out. Ho tentato di capire se erano ancora intenzionati a fare questa roba di Han Solo e mi hanno risposto “Sì, ti vogliamo davvero al lavoro sul film”. Al che ho fatto presente che mio figlio era davvero un fan entusiasta della saga e aveva un sacco di idee in merito. Poi aveva già diretto un paio di film e fatto altre cose e ho proposto “E se mi desse una mano? Sarebbe un’iniezione di forza”. Ed è quello che è accaduto: hanno fatto un contratto con Jon e così io e lui abbiamo scritto il film per ben tre anni.

Come vi abbiamo accennato prima, già prima dell’acquisto della Lucasfilm da parte della Disney, George Lucas aveva intenzione di ampliare l’universo cinematografico di Star Wars (a rivelarlo è stata la stessa Kathleen Kennedy in un’intervista).

Sempre a EW, Kasdan ha rivelato che le sue principali ispirazioni per il film sono stati il romanzo di Robert Louis Stevenson “L’Isola del Tesoro” e film come Heat di Michael Mann, Gli Spietati di Clint Eastwood, Il Grande Lebowski dei fratelli Coen e Ganster N.1 di Paul McGuigan.

Ho subito riletto L’Isola del Tesoro perché volevamo che fosse l’avventura di un ragazzo, ma una di quelle storie in cui s’incontrano personaggi ambigui e dalle intenzioni tutt’altro che chiare e dove ogni incontro che si fa contribuisce alla crescita del protagonista, al suo diventare adulto […] Poi abbiamo parlato della relazione fra Val Kilmer e Robert DeNiro in Heat, dove il giovane criminale impara il mestiere da quello più anziano e saggio […] Circa Il Grande Lebowski, volevamo che Solo avesse un sapore simile, quello di un mondo criminale strano e pieno di sorprese con gente che finisce per caso in alcune situazioni e altre che vanno consapevolmente in cerca di guai. E il paragone è azzeccato perché Solo ha un tono differente da quelli degli altri Star Wars che avete visto.

Quanto a Ganster N.1, è stata la stessa presenza di Paul Bettany, protagonista della pellicola inglese citata, ad apportare e suggerire quel mix di eleganza, spavalderia e… pericolo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Ecco la sinossi ufficiale:

Salite a bordo del Millennium Falcon e mettetevi in viaggio verso una galassia lontana lontana in Solo: A Star Wars Story, una nuova avventura con la più celebre delle canaglie spaziali. In mezzo a rocambolesche fughe nei meandri di un oscuro e pericoloso mondo criminale, Han Solo incontra il suo fedele co-pilota Chewbacca e il giocatore d’azzardo Lando Calrissian, in un viaggio che segnerà il destino di alcuni degli eroi più improbabili della saga di Star Wars.

La pellicola sarà incentrata su un giovane Han e sarà ambientata molto prima degli eventi di Una Nuova Speranza.

Solo: A Star Wars story vanta nel cast Alden Ehrenreich nei panni dell’erede di Harrison Ford, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover nelle vesti di Lando Calrissian, Thandie Newton, Phoebe Waller-Bridge e Joonas Suotamo nel ruolo di Chewbacca.

Il film uscirà il 25 maggio 2018.