È dallo scorso autunno che Luca Guadagnino parla del sequel di Chiamami col tuo Nome.

L’idea del regista è quella di adattare e sviluppare l’epilogo della storia di Elio e Oliver scritto dall’autore del romanzo André Aciman per un’altra “avventura” cinematografica che coinvolga i due personaggio.

Il filmmaker ha già dichiarato che la pellicola avrà un tono molto diverso rispetto al primo film,  sarà ambientata alla fine degli anni ’80 (intorno alla caduta del muro di Berlino) e tratterà di AIDS, che giocherà una parte rilevante nella storia.

Tra i protagonisti, chiaramente, torneranno Armie Hammer e Timothée Chalamet, a cui il regista ha già raccontato un bel po’ di cose. Come spiegato da Hammer in una recente intervista:

Ci ha raccontato tutta la storia. Insomma, lo script non è finito, ma Luca ha già tutte le idee ben chiare, è tutto euforico. D’altronde, se sarà lui a girarlo, tutti noi saremo belli carichi.

L’attore ha precisato che sebbene con tutta probabilità Oliver giocherà un ruolo chiave nella storia, anche un ruolo secondario andrebbe bene:

Girare il primo è stato così puro e bello che non mi importa di quanto sia grande il ruolo. Se le stesse persone saranno coinvolte, dirò di sì ad occhi chiusi.

Non è chiaro quando partiranno le riprese. Il regista al momento è impegnato nella post-produzione di Suspiria e in cantiere avrebbe anche film con Jennifer Lawrence. Il tempo che scorre non sarà un problema: Guadagnino ha ammesso di apprezzare l’idea che i personaggi invecchino quanto gli attori, un po’ come succede ai protagonisti della trilogia di Prima (con Ethan Hawke e Julie Delpy).

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Chiamami col tuo nome è tratto dell’omonimo romanzo di André Aciman e sarà distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Girato nella campagna lombarda, il film racconta un’estate italiana in cui il giovane Elio, interpretato da Timothée Chamalet, vivrà le sue prime esperienze sentimentali dopo l’incontro con uno studente americano, Oliver (Armie Hammer). Completano il cast Michael Stuhlbarg, Amira Casar e Esther Garrel.

Ecco la sinossi:

È l’estate del 1983 nel nord dell’Italia, ed Elio Perlman (Timothée Chalamet), un precoce diciassettenne americano, vive nella villa del XVII° secolo di famiglia passando il tempo a trascrivere e suonare musica classica, leggere, e flirtare con la sua amica Marzia (Esther Garrel). Elio ha un rapporto molto stretto con suo padre (Michael Stuhlbarg), un eminente professore universitario specializzato nella cultura greco-romana, e sua madre Annella (Amira Casar), una traduttrice, che gli danno modo di approfondire la sua cultura in un ambiente che trabocca di delizie naturali. Mentre la sofisticazione e i doni intellettuali di Elio sono paragonabili a quelli di un adulto, permane in lui ancora un senso di innocenza e immaturità, in particolare riguardo alle questioni di cuore. Un giorno arriva Oliver (Armie Hammer), un affascinante studente americano di 24 anni, che il padre di Elio ospita per aiutarlo a completare la sua tesi di dottorato. In un ambiente splendido e soleggiato Elio e Oliver scoprono la bellezza della nascita del desiderio, nel corso di un’estate che cambierà per sempre le loro vite.

Il film è arrivato in Italia il 25 gennaio 2018.