Steven Spielberg, lo sappiamo, non ama stare con le mani in mano. E così, se solo qualche settimana fa sembrava fosse pronto a lavorare a due film appena terminato Ready Player One, oggi Variety rivela che potrebbe esserci un terzo progetto a rimescolare le carte.

Il magazine conferma una cosa: il prossimo film del grande regista sarà Indiana Jones 5, le cui riprese si terranno nel 2019. Successivamente, Spielberg sembrava intenzionato a dirigere il remake di West Side Story. Tuttavia sembra che mercoledì il regista abbia effettuato una lettura preliminare in varie agenzie di Hollywood della sceneggiatura del biopic del grandissimo compositore e direttore d’orchestra Leonard Bernstein. Alcune fonti del magazine sostengono che questa pellicola, che non va confusa con il biopic scritto da Josh Singer (Spotlight) che sta sviluppando la Paramount, potrebbe diventare realtà più facilmente di West Side Story, per il quale Spielberg ha assunto da qualche tempo un direttore del casting con il compito di trovare attori di origine portoricana, cosa che a quanto pare sta diventando piuttosto complicata.

Variety ricorda che è successa una cosa simile con Ready Player One: il regista voleva girare un secondo film, The Kidnapping of Edgardo Mortara, ma che il casting del giovane protagonista si è protratto per troppo tempo e nel frattempo è comparso un nuovo progetto, The Post, realizzabile molto più rapidamente. Potrebbe insomma succedere la stessa cosa con il biopic di Bernstein, anche se fonti vicine a Spielberg sostengono che il regista fa spesso letture preliminari e ciò non significa che il progetto si concretizzerà.

Vi terremo aggiornati!