Lynda Carter, interprete di Diana Prince nella serie tv su Wonder Woman trasmessa negli anni 70, potrebbe effettivamente (sebbene il condizionale sia ancora d’obbligo) apparire nel sequel del film di Patty Jenkins.

Intervistata da NBC Today, l’attrice ha difatti dichiarato di essere in contatto diretto con Jenkins e che la questione riguardante un suo eventuale coinvolgimento nel film DC dovrebbe essere già arrivata ai piani alti della Warner Bros.

Come affermato da Carter:

Dipende da Patty Jenkins. Ne abbiamo parlato. Mi ha accennato a varie cose, credo che la questione dipenda anche dalla Warner Bros. e dalla loro volontà o meno di spendere soldi. Vedremo con Patty. Se [un mio coinvolgimento] dovesse funzionare in maniera organica, certamente per me sarebbe magnifico poter partecipare!

Jenkins, tempo fa, era parsa cauta ma possibilista circa un’eventuale partecipazione di Carter al film. La regista aveva dichiarato:

Vedremo, Lynda è una delle persone che ci è più care, è stata una maestra e un’amica. Abbiamo già provato in tutti i modi a coinvolgerla nel primo film, non la cosa non è andata per una questione di tempi e di impegni. Ma ha sempre fatto parte della nostra famiglia di Wonder Woman. Non dico ancora nulla, ma certamente ci proveremo.

Al momento, lo ricordiamo, non sappiamo se Carter e Jenkins abbiano parlato di un vero e proprio ruolo all’interno del film o di una semplice apparizione come omaggio alla vecchia serie TV. Non resta che attendere ulteriori sviluppi.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte: NBC Today (via SR)