In occasione del CinemaCon, Patty Jenkins ha avuto modo di confermare che Wonder Woman 2 sarà ambientato negli anni 80. Non è la prima che si parla di una possibile ambientazione del film durante gli eighties. Il primo Wonder Woman, com’è noto, è stato invece ambientato nel corso della prima guerra mondiale.

È inoltre estremamente probabile che la vicenda narrata abbia in qualche modo a che fare con la guerra fredda. Il secondo capitolo delle avventure di Diana Prince, lo ricordiamo, è previsto al cinema per il novembre del 2019. Nel film troveremo anche Kristen Wiig (Ghostbusters) e Pedro Pascal (Narcos).

A riportare la conferma dell’ambientazione del film da parte di Jenkins è stato Brent Lang di Variety:

 

 

In merito all’approccio al nuovo film, in precedenza Jenkins aveva avuto modo di spiegare:

In parte la formula sarà quella di realizzare un altro grande e divertente film che tuttavia, nel suo terzo atto, vada a toccare alcune grandi questioni morali. L’idea è quella di far vivere al pubblico una grande esperienza che punti ad avere un po’ più di profondità. È una formula che mi piace: apprezzo l’idea di portare gli spettatori all’interno di un viaggio solido e divertente, che tuttavia poi vada a toccare alcune questioni più grandi che necessitano di risposte. Ci tengo che ci sia un tema come l’amore in Wonder Woman, perché è ciò per cui lei lotta. […] Soprattutto, in un mondo nel quale è terribilmente complicato gestire le cose in maniera completamente bianca o nera. E, soprattutto, in una realtà che richiede certamente una gran quantità di amore per non cedere all’odio e per combattere affinché tutto sia migliore.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonti: Brent LangHH