Sulle pagine di BadTaste abbiamo recentemente avuto modo di celebrare i 50 anni di 2001: Odissea nello Spazio, il seminale lungometraggio sci-fi diretto da Stanley Kubrick (ecco il nostro speciale).

In un’intervista rilasciata qualche giorno fa da James Cameron, il regista di Terminator e Avatar, che di recente ha anche fatto discutere per le sue posizioni riguardanti i cinecomic dei Marvel Studios, ha parlato del film di Kubrick spiegando che si tratta sì di un’opera d’arte, ma con dei difetti.

Non è un film che mi piace. È un film che amo. Quando dico che non mi piace, lo faccio più che altro in relazione alla sensazione che suscita. Non mi piace la sua sterilità. Mi piacciono i film che spingono un po’ più sulle emozioni, sono quelli i film che mi coinvolgono di più. Ma come opera d’arte è un film che amo. E ha avuto un impatto davvero enorme su di me a un certo punto della mia vita.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione