Aquaman in copertina su EW, ecco Nicole Kidman come Atlanna e Black Manta!

Aquaman di 1 gennaio 2019
tempo di lettura 2'
Entertainment Weekly ha dedicato una doppia copertina (quella dell’edizione del 22 giugno) ad Aquaman, il cinecomic DC diretto da James Wan a fine anno nei cinema degli Stati Uniti (in Italia arriverà a gennaio).

Le cover ci regalano un nuovo sguardo a due dei protagonisti interpretati da Jason Momoa e Amber Heard, tornati a vestire i panni del supereroe protagonista e di Mera, e un primissimo sguardo a Nicole Kidman nel ruolo di Atlanna.

Il mondo marino in cui è ambientato il mio film è così separato e così distante dai film DC precedenti che mi sembra di esser al lavoro su un film fantasty/fantascientifico tutto mio” ha commentato il regista. “Si tratta di un mondo sottomarino che nessuno ha mai visto prima sul grande schermo“.

Nell’anteprima dell’articolo si legge inoltre che il personaggio sarà caratterizzato da una certa dose di umorismo come mai prima d’ora.

UPDATE: A seguire anche la prima foto di Black Manta.

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast del film, diretto da James Wan, Jason Momoa nei panni di Arthur Curry / Aquaman, Amber Heard (Mera), Willem Dafoe (Vulko), Tamuera Morrison (Tom Curry), Dolph Lundgren (Nereus), Yahya Abdul-Mateen II (BLack Manta), Patrick Wilson (Orm / Ocean Master), Nicole Kidman (Atlanna), Ludi Lin (Murk).

Prodotto da Peter Safran e prodotto a livello esecutivo da Zack Snyder, Deborah Snyder, Rob Cowan, Jon Berg e Geoff Johns, il film uscirà il 21 dicembre 2018 negli USA e a gennaio 2019 in Italia.

Creato da Paul Norris e Mort Weisinger, Aquaman è comparso per la prima volta nei fumetti DC in “More Fun Comics” #73 del 1941.

Trovate tutte le informazioni sul film nella nostra scheda.

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.