A inizio anno abbiamo appreso che Edward Neumeier, co-sceneggiatore di RoboCop del 1987 assieme a Michael Miner, stava sviluppando uno script per un nuovo progetto che avrebbe dovuto ripartire dagli eventi del film di Paul Verhoeven.

Oggi scopriamo che la MGM ha dato il via libera a un nuovo film di RoboCop affidandolo a Neill Blomkamp, regista di District 9, Elysium e Humandroid.

Lo studio ha inoltre incaricato Justin Rhodes (autore del nuovo Terminator di Tim Miller) di riscrivere la sceneggiatura sviluppata da Neumeier e Miner. Non è chiaro per il momento se il film farà da seguito alla pellicola del 1987. Quel che è certo è che non terrà conto della pellicola di José Padilha con Joel Kinnama arrivata al cinema nel 2014.

La trama preliminare: l’anarchia regna a Detroit con il destino della città in gioco. RoboCop fa un trionfante ritorno per combattere il crimine e la corruzione.

Blomkamp si è detto molto emozionato di lavorare al progetto. Negli ultimi anni il regista si è dedicato allo sviluppo di cortometraggi aprendo i suoi Oats Studios a Vancouver.

 

 

Fonte: Deadline