Frank Miller ha ripreso pieno possesso dei diritti di sfruttamento cinematografico e televisivo della sua opera a fumetti Sin City.

Creato nel 1991, Sin City è stato portato al cinema da Robert Rodriguez nel 2005, che ha poi co-diretto insieme a Miller il sequel Sin City – Una Donna per cui Uccidere nel 2014.

Con la bancarotta di The Weinstein Company, proprietaria di Dimension Films, e la vendita di tutti gli asset al fondo Lantern Capital, Miller si è opposto alla cessione dei diritti televisivi e del primo film alla “nuova” Lantern Entertainment. Attraverso un accordo, che non include il secondo film, il fumettista ha avuto la meglio.

Ricordiamo che l’anno scorso The Weinstein Co. aveva affidato a Glen Mazzara lo sviluppo di una serie televisiva basata su Sin City, coinvolgendo Len Wiseman come regista, ma il progetto non andò mai in porto.

Fonte: THR

 

Consigliati dalla redazione