In un mese estivo piuttosto moscio al box-office americano quale è agosto, la Warner Bros. domina la classifica del weekend successivo a Ferragosto con due pellicole.

La commedia Crazy Rich Asians vince con 25.2 milioni di dollari (che salgono a 34 milioni in cinque giorni), un risultato sopra le aspettative iniziali. Costato 30 milioni di dollari, il film è stato accolto positivamente dalla critica ed è la prima pellicola hollywoodiana (prodotta cioè da una major) con un cast asiatico/americano a uscire in sala 25 anni dopo The Joy Luck Club. Il punteggio CinemaScore “A” dovrebbe garantire un buon passaparola: potrebbe anche arrivare a 100 milioni a fine corsa.

Scende al secondo posto Shark – il Primo Squalo (The Meg), con 21.1 milioni di dollari e un totale di 83.7 milioni complessivi, cui si aggiungono 67 milioni raccolti all’estero, per un totale di 314.1 milioni di dollari in tutto il mondo.

Apre al terzo posto Mile 22: il thriller con Mark Wahlberg non convince con soli 13.6 milioni di dollari in tre giorni. Apre male anche Alpha, che al quarto posto incassa solo 10.5 milioni di dollari (ne è costati oltre 50).

Chiude la top-five Mission: Imposible – Fallout, che raccoglie altri 10.5 milioni di dollari per un totale di 180.7 milioni negli USA e di mezzo miliardo di dollari in tutto il mondo.

Al sesto posto Ritorno al Bosco dei 100 Acri incassa 8.9 milioni di dollari per un totale di 67 milioni negli USA e quasi 90 in tutto il mondo (ma deve ancora uscite nella maggior parte dei territori).

Scende al settimo posto BlaKkKlansman: il film di Spike Lee ha un’ottima tenuta, incassando altri 7 milioni di dollari, per un totale di 23 milioni di dollari (ne è costati 15).

Segue Slender Man, con 4.9 milioni di dollari e 20.7 milioni complessivi, mentre chiudono la top-ten Hotel Transylvania 3 con 3.6 milioni di dollari (153 complessivi) e Mamma Mia! Ci Risiamo con 3.3 milioni (111 complessivi).

Fonte: BOM