Il primo weekend di settembre negli Stati Uniti include la festività del Labor Day (che è oggi): in questi quattro giorni il trionfatore al box-office sarà ancora una volta Crazy & Rich, che tra venerdì e domenica ha raccolto altri 22.2 milioni di dollari, perdendo solo il 10% rispetto a una settimana fa (una tenuta straordinaria) e salendo a 110 milioni complessivi in poco più di due settimane e tre weekend. Possiamo dire che si tratta della sorpresa dell’estate (è costato 30 milioni), e probabilmente continuerà a sorprendere nelle prossime settimane.

Al secondo posto anche Shark – Il Primo Squalo dimostra un’ottima tenuta, incassando 10.5 milioni di dollari e salendo a 120 milioni complessivi (462 milioni nel mondo).

Terza posizione per Mission: Impossible – Fallout, che a sua volta tiene molto bene (perde solo il 13%) e incass altri 7 milioni di dollari, arrivando a 204 milioni di dollari in sei weekend. Ottima l’apertura in Cina, dove il film ha incassato 77.3 milioni di dollari: in tutto il mondo ha raccolto finora 647 milioni complessivi (sta per superare Rogue Nation).

Al quarto posto apre Operation Finale, con 6 milioni di dollari in tre giorni, mentre chiude la top-five Searching, con 5.7 milioni in tre giorni e una buona media per sala.

Si mantiene al sesto posto Ritorno al Bosco dei 100 Acri, che incassa altri 5 milioni di dollari e sale a 85 milioni complessivi (131 nel mondo). Al settimo posto troviamo ancora Alpha, con 4.4 milioni e un totale di 27.3 milioni di dollari, mentre crolla all’ottavo posto The Happytime Murders, con 4.4 milioni di dollari e 17 milioni complessivi (ne è costati 40).

Al nono posto BlacKkKlansman incassa 4.1 milioni di dollari, salendo a 38 milioni complessivi, mentre chiude la top-ten Mile 22, con 3.5 milioni di dollari e un totale di 31.7 milioni di dollari.

Risale infine all’undicesima posizione per Gli Incredibili 2, che raddoppia il numero di sale rispetto al weekend precedente e incassa altri 3.1 milioni di dollari, superando i 600 milioni di dollari complessivi negli USA (è il nono film della storia a farlo) e gli 1.1 miliardi di dollari in tutto il mondo.

Consigliati dalla redazione