Nonostante la situazione sia ancora decisamente poco chiara, c’è già chi parla al passato del Superman di Henry Cavill. E a farlo è Nicolas Cage, intervistato da Indiewire durante la promozione del suo ultimo film, Mandy di Panos Cosmatos.

L’attore, che un tempo avrebbe dovuto interpretare il supereroe di Krypton per Tim Burton, ha ammesso di aver apprezzato l’interpretazione di Cavill, comparso in L’Uomo d’Acciaio, Batman V Superman e Justice League.

Trovavo Henry Cavill un ottimo Superman, ho apprezzato la rabbia che ha apportato al ruolo” ha commentato. Per i prossimi film sull’uomo d’acciaio, Cage confida in un regista capace: “C’è bisogno di un regista che sappia creare mondi. E al momento me ne vengono in mente due: adorerei vedere cosa Panos ne farebbe di Krypton. L’altro è Tim Burton“.

Cage, grande fan del personaggio (ha chiamato suo figlio Kal-El), sente che il franchise abbia ancora del potenziale:

Il personaggio ha aspetti che non sono stati ancora trattati. Tutti i suoi sentimenti di alienazione, come inserirsi nella società, l’idea del “se magari divento un eroe, tutti mi ameranno, anche se sono un mostro”. Tutta questa roba non ha avuto risalto con il personaggio, che trovo piuttosto vulnerabile. Non so chi sia adatto a diventare il prossimo, ma in bocca al lupo.

Vi ricordiamo che non è chiaro quale sarà il destino di Henry Cavill all’interno dell’Universo Cinematografico DC. Al netto di presunte smentite dello stesso attore e della sua manager, con un comunicato ufficiale la Warner Bros. ha dichiarato di non aver preso alcuna decisione su eventuali film dedicati all’Uomo d’Acciaio, il che non pone un sequel del film diretto da Zack Snyder nel 2013 tra le priorità dello studio.

Cavill, dal canto suo, ha già preso impegni con la serie Netflix dedicata a The Witcher (che lo terrà decisamente impegnato), mentre la Warner Bros. ha già messo in cantiere il film di Supergirl.

Consigliati dalla redazione