Qualcosa pare infine muoversi intorno al sequel di Space Jam, il celeberrimo film a tecnica mista prodotto dalla Warner Bros. nel 1996 e avente, come protagonisti, il leggendario Michael Jordan e gli iconici Looney Tunes.

È l’Hollywood Reporter a scrivere che il lungometraggio, che verrà interpretato da LeBron James, sarà prodotto da Ryan Coogler, il regista di Creed e, soprattutto, di Black Panther, il cinecomic dei Marvel Studios che ha tenuto banco tanto al box office quanto sul web. Terence Nance (Random Acts of Flyness per la HBO) si occuperà della regia.

Il cestista statunitense stella dell’NBA ora in forze ai Los Angeles Lakers dopo aver firmato un contratto quadriennale da 154 milioni, avrebbe scelto Coogler perché, dopo aver trascorso un’infanzia in quel di Akron, Ohio, del tutto priva di supereroi neri, ha amato l’approccio del filmmaker verso Black Panther nonché la sua capacità di portare ai ragazzini un punto di riferimento come quello.

Lo sportivo ha dichiarato all’Hollywood Reporter:

Collaborare a un progetto come Space Jam significa lavorare a un qualcosa di molto più importante del semplice fare squadra con i Looney Tunes. È molto più importante di così. Amerei riuscire a far sì che i ragazzini riuscissero a capire le loro potenzialità, quanto potrebbero riuscire a fare nelle loro vite senza rinunciare ai loro sogni. E penso che Ryan sia riuscito a fare ciò con un sacco di persone.

Fino a qualche mese fa doveva essere Justin Lin, regista di quattro capitolo di Fast&Furious (e, in teoria, dei futuri capitoli 9 e 10 della franchise, a dirigere il film.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🏀 🥕 🎬

Un post condiviso da SpringHill Entertainment (@springhillent) in data:


Consigliati dalla redazione