Come annunciato, Bohemian Rhapsody ha conquistato la vetta della classifica americana nel weekend, incassando ben 50 milioni di dollari in tre giorni (e altri 72.5 milioni nel resto del mondo, per un lancio globale da 122.5 milioni di dollari).

Si tratta del secondo miglior esordio di sempre per un biopic musicale dopo Straight Outta Compton (60.2 milioni). Nonostante l’accoglienza fredda da parte della critica, la pellicola sembra aver attirato il pubblico: sarà interessante seguire l’andamento nei prossimi weekend.

Seconda posizione per Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni, con 20 milioni di dollari che diventano 58.5 in tutto il mondo. Al terzo posto apre Nobody’s Fool: la pellicola di Tyler Perry raccoglie 14 milioni di dollari, uno dei risultati meno convincenti del regista.

Al quarto posto, per la prima volta da quando è uscito (era sempre rimasto al secondo posto durante i weekend), A Star is Born incassa 11.1 milioni di dollari salendo a 165.6 milioni complessivi e 294 milioni in tutto il mondo. Segue Halloween, che incassa 11 milioni di dollari e sale a 150.4 milioni complessivi, per un totale globale di 229.6 milioni di dollari.

Al sesto posto Venom incassa 7.8 milioni, per un totale di 198.6 milioni negli USA e 541 milioni in tutto il mondo. Settima posizione per Smallfoot, con 3.8 milioni e un totale di 77.4 milioni, mentre all’ottavo posto Piccoli Brividi 2 incassa 3.7 milioni salendo a 43.8 milioni complessivi. Chiudono la top-ten Hunter Killer, con 3.5 milioni e un totale di 12.9 milioni, e The Hate You Give, con 3.4 milioni e un totale di 23.4 milioni.

Da notare al diciannovesimo posto Suspiria con 964mila dollari: uscito in oltre 300 sale, il film di Luca Guadagnino ottiene una media di tremila dollari e sale a 1.2 milioni di dollari. Boy Erased apre al ventiduesimo posto, ottenendo 220mila dollari in cinque sale, per una media di 44mila dollari per sala.

Consigliati dalla redazione