Intervistato da Slash Film il regista Paul W.S. Anderson ha parlato di Monster Hunter, il nuovo film da lui diretto e basato sul celebre franchise di videogame della Capcom.

Il regista ha dichiarato che le creature che vedremo nel film rispecchieranno quelle dei vari videogame:

Non ho bisogno di creare nuovi mostri. C’è una vasta gamma di creature che abbiamo visto nel corso degli anni. Ci stiamo basando principalmente sulle creature più amate di Monster Hunter: World, ovvero l’ultimo videogame, ma stiamo anche cercando di introdurre alcuni dei mostri più belli presenti anche nei titoli precedenti.

Le riprese del film, ricordiamo, sono attualmente in corso. Del cast fanno parte Milla Jovovich, Tony Jaa (Ong-bak franchise), Ron Perlman, T.I. Harris (Ant-Man and The Wasp), Diego Boneta (Rock of Ages), Meagan Good (Code Black) e Josh Helman.

Il franchise videoludico, che ha debuttato oltre un decennio fa, è incentrato, naturalmente, sulla caccia ai mostri. Lo stesso Anderson ha rivelato tempo fa una sinossi breve e ha parlato di come intende sviluppare il film:

Per ogni mostro c’è un eroe. Un uomo ordinario con un lavoro ordinario scopre di essere il discendente di un antico eroe. Dovrà viaggiare in un mondo mistico per allenarsi e diventare un cacciatore di mostri, prima che le creature mitiche di quel mondo distruggano il nostro.

Non ci sono personaggi centrali, quindi l’approccio sarà più o meno come con Resident Evil, quando abbiamo imposto i nostri personaggi e la nostra storia a quel mondo. Credo sia perfetta come formula. Il mondo di Monster Hunter includerà questi enormi deserti che faranno sembrare il Deserto del Gobi un secchiello di sabbia, e ci saranno navi in grado di navigare sulla sabbia. E si combatteranno queste enormi creature, alcune grandi come l’isolato di una città. Vivono sotto terra e, quando saltano fuori, è come se tutto diventasse la parte migliore di Dune. E ci saranno anche draghi volanti, ragni giganti, e le più meravigliose creature!

L’ultimo atto sarà nuovamente ambientato nel nostro mondo, quando realizziamo che le creature mitologiche sono essenzialmente tornate per vendicarsi. Quindi ci sarà un secondo film nel quale pianificare una riscossa!

FONTE: CS

Consigliati dalla redazione