Ennio Fantastichini si è spento oggi a 63 anni.

L’attore, vincitore del David di Donatello come miglior attore non protagonista nel 2010, era in rianimazione da due settimane ed è deceduto per complicanze di una leucemia.

Nato nel viterbese nel 1955, si è diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica e nel 1982 ha debuttato al cinema in Fuori dal Giorno di Paolo Bologna. Nel corso della sua carriera ha lavorato in quasi 50 film e in diverse serie tv, oltre che a teatro. Numerosi i premi vinti, tutti per ruoli da coprotagonista, tra cui il Nastro d’Argento e l’European Film Award per Porte Aperte e il David per Mine Vaganti (la nomination più recente per La Stoffa dei Sogni). Da ricordare anche i ruoli in Ferie d’Agosto, Una Storia Semplice, Notturno Bus, Fortapasc, Saturno Contro, Le Ombre Rosse, Scusate se Esisto!, e in progetti internazionali come Ripopolare la Reggia di Peter Greenaway, Io, Don Giovanni di Carlos Saura e La Musica del Silenzio di Michael Radford. In tv ha lavorato a serie come La Piovra 7, Sacco e Vanzetti, Squadra Antimafia, La Freccia Nera, e recentemente, in Il Principe Libero.

 

Consigliati dalla redazione