La Universal è la prima major di Hollywood ad aver accettato ufficialmente la 4 Percent Challenge, e cioè la sfida lanciata al Sundance dalle associazioni Time’s Up e Annenberg Inclusion Initiative a impegnarsi per annunciare un progetto con una regista donna nel giro di un anno e mezzo. L’iniziativa ha già raccolto il sostegno di oltre cinquanta tra produttori, attori e case di produzione (come J.J. Abrams, Reese Witherspoon, Jordan Peele), ma è la prima volta che una major decide di aderire: la cosa ha particolare importanza perché potrebbe convincere anche le altre major a fare altrettanto. La Annenberg Initiative ha calcolato che “solo il 4% dei primi 100 successi cinematografici prodotti dagli studios nel 2018 sono stati diretti da donne“, e vuole sensibilizzare l’industria per stabilire una sorta di quota rosa non forzata.

Peter Kramer, presidente di produzione della Universal, insieme a Peter Kujawski (chairman di Focus Features) e Margie Cohn (presidente di DreamWorks Animation) hanno affermato di essere fieri di essersi “uniti ai colleghi di tutta l’industria nell’accettare la 4 Percent Challenge lanciata da Time’s Up”.

Ovviamente la risposta di Time’s Up non si è fatta aspettare:

La Universal Filmed Entertainment Group, guidata da Donna Langley, è appena diventata la prima major a firmare la 4 Percent Challenge. Speriamo che il loro impegno stimoli altri produttori di contenuti a promettere di lavorare con registe donne. Non solo una serie di filmmaker legati alla Universal con contratti di esclusiva hanno già espresso la loro adesione: molti hanno già dimostrato il loro impego a lavorare regolarmente con registe donne, e ora avranno il sostegno della major.

Poche ore fa, poi, Bob Iger della Disney ha voluto sottolineare che nonostante la major non abbia aderito ufficialmente alla sfida, il 40% dei film da essa prodotti sono diretti da donne:

Molti ci hanno contattati a proposito della 4 Percent Challenge, ma sono fiero di dire che il 40% dei film prodotti dai Walt Disney Studios è diretto da donne, e stiamo lavorando per aumentare la quota!

 

 

Consigliati dalla redazione